FoxLife

Leslie Jones scherza sugli hacker e i troll di Twitter agli Emmy 2016

di -

Hacker e troll di Internet? Per sconfiggerli basta una risata. Leslie Jones chiude la questione della sua privacy violata con un divertente sketch agli Emmy 2016.

Leslie Jones sorridente a un evento ufficiale

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

"La libertà comincia dall'ironia", scriveva Victor Hugo e Leslie Jones l'ha preso in parola, scegliendo di scherzare sugli hacker e i troll che hanno violato il suo sito ufficiale e l'account di Twitter ad agosto, per (ri)affermare che il loro odio non cambierà la sua vita, né le impedirà di essere, dire e fare ciò che vuole.

L'occasione sono stati gli Emmy Awards 2016 e il momento in cui è stato spiegato come viene garantita la segretezza del risultato delle votazioni per le diverse categorie in concorso.

L'attrice è salita sul palco insieme a tre rappresentanti della Ernst & Young, la società che si occupa di proteggere il nome dei vincitori fino al momento della proclamazione durante la cerimonia di premiazione, e dopo averli lodati con il consueto umorismo per il servizio che svolgono e per la loro bravura, li ha invitati a occuparsi di qualcosa di più importante... la sua privacy!

Grazie mille, Ernst & Young. Non so chi sia questo terzo tizio, comunque apprezzo molto tutto il duro lavoro che fate. Ma siamo pragmatici. Voi proteggete qualcosa che nessuno è interessato a rubare. Nessuno vuole conoscere i noiosi segreti degli Emmy. Ma dal momento che siete bravi a tenere le cose al sicuro, ho un lavoro per voi: il mio account Twitter!

Leslie Jones e i rappresentanti di Ernst & Young agli Emmy 2016HDGetty Images
Leslie Jones con Ernst & Young e... il terzo "sconosciuto"!

Leslie non è andata per il sottile per spiegare il suo problema e ha concluso dicendo che la sua è una richiesta normale per una donna:

Mettetelo in una camera blindata, per favore! State usando le vostre competenze per proteggere una voce fuori campo in una sitcom francese? Intanto io sto con il c*** all'aria sulla CNN! Voglio solo sentirmi splendida. Una sorella non può desiderare di essere splendida?

Non si sa se Ernst & Young (e il terzo "sconosciuto"...) aiuteranno Leslie, ma le premesse per una collaborazione sembrano esserci, almeno a giudicare dall'uscita a braccetto. Di sicuro, con il suo sketch l'attrice ha esorcizzato i demoni di hacker e troll e ha confermato una volta di più non solo di essere un'artista di talento, ma anche una donna forte, determinata e piena di risorse. Per non parlare del suo grande cuore.

Quando nel corso della serata l'amica e collega del Saturday Night Live e di Ghostbusters, Kate McKinnon, è stata premiata come migliore attrice non protagonista in una serie comica, infatti, Leslie è letteralmente impazzita di gioia, spazzando via i luoghi comuni sulla competitività femminile e dimostrando - se ancora ce ne fosse bisogno - di essere una persona generosa, vera e diretta. Probabilmente i veri motivi per i quali gli hater di Internet ce l'hanno con lei.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.