Blizzard abbandona lo storico marchio Battle.net

di -

Blizzard annuncia in comunicato stampa che presto Battle.net, lo storico marchio per il gaming online, non esisterà più. Per i tutti fan, però, non cambierà nulla.

Il logo del sito Blizzard, Battle.net

27 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dal 1996, fin dall'uscita del primo Diablo, Battle.net è stato sinonimo di Blizzard, la storica casa produttrice di videogiochi che hanno fatto la storia del settore. Sono suoi infatti capolavori come il già citato GDR demoniaco e l'intramontabile World of Warcraft. Un recente comunicato stampa, la casa californiana ha annunciato la sua intenzione di chiudere molto presto il sito.

HDBlizzard Entertainment

All'interno del comunicato stampa si legge come il servizio fornito da Battle.net sia ormai datato e fuori da tempo. Il sito era infatti nato come ponte di collegamento tra i milioni di videogiocatori di Blizzard e il mondo online, in un epoca in cui non era così facile accedere a contenuti multimediali. Un servizio fondamentale che, proprio come i videogiochi della casa produttrice, ha segnato un punto di svolta per il settore dell'intrattenimento videoludico.

Quando è stato concepito, Battle.net era più di un'idea innovativa. Per questo la dirigenza di Blizzard aveva pensato di separarlo in modo netto dal settore di sviluppo e commercializzazione dei videogiochi, in modo da poterne spiegare in modo semplice e diretto il funzionamento e tutte le possibilità che metteva a disposizione di tutti i videogiocatori.

Nella realtà moderna, invece, in cui il gioco multiplayer online è una caratteristica considerata quasi scontata di ogni videogioco, una tale suddivisione semplificativa non è più necessaria. Al contrario, si sono riscontrati dei casi in cui differenziare Blizzard da Battle.net ha generato solamente confusione e difficoltà. Da qui la decisione di eliminare il marchio accessorio online.

HDBlizzard Entertainment

Per tutti i videogiocatori affezionati all'oramai storico marchio Battle.net, la dirigenza Blizzard ha una parola di conforto. La struttura online offerta da Battle.net resterà integra e solida, continuando ad essere il sistema nervoso centrale di tutti i loro videogiochi. L'unica differenza sarà nel nome, che ora diventerà tecnologia Blizzard.

Questa scelta arriva forse un po' in ritardo rispetto alla moderna situazione e alla vasta proposta a cui si ha accesso oggi per il gaming online. Non bisogna però dimenticare tutte le rivoluzioni che ha attuato Blizzard in questi anni. La società californiana ha infatti festeggiato recentemente i 25 anni di attività. Per l'evento è stato pubblicato un video in cui è subito palese il costante sguardo rivolto al futuro.

Alcune di queste novità sono già state rese concrete durante questo anno, come l'uscita nelle sale del primo film dedicato al videogioco World of Warcraft e l'uscita dei games Heroes of the Storm e Hearthstone. Non bisogna infine dimenticare l'uscita del suo ultimo capolavoro, Overwatch, in cui l'azienda dimostra tutto il suo interesse nei confronti del settore videoludico dell'eSport.

Per questo motivo, nonostante cada una colonna portante del gaming del passato come Battle.net, siamo sicuri che prestoBlizzard saprà stupire tutti i fan con nuove, incredibili e avanzate proposte per il settore dei videogiochi. Dopotutto non ci si aspetta niente di meno da questa meravigliosa fabbrica di sogni e intrattenimento.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.