FoxLife

Hugh Hefner di Playboy è morto? Ecco cosa ne pensa lui

di -

Hugh Hefner, il re di Playboy, è morto oppure no? La notizia è stata diffusa venerdì scorso da alcune agenzie di stampa. È tutto vero? Risponde Hefner stesso.

Hugh Hefner in vestaglia seduto su un trono

28 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Forse la colpa è dei cosiddetti "coccodrilli" preparati dalle redazioni giornalistiche quando scoprono che un personaggio pubblico non gode di ottima salute. La frenesia spesso porta a pubblicare notizie false.

Forse è per questo che si è diffusa la notizia della morte di Hugh Hefner, 90enne fondatore di Playboy.

Il rumor ha cominciato a circolare venerdì ed è stata battuto da qualche agenzia di stampa e da qualche portale (come TMZ), tanto da allertare la polizia. Alcuni agenti si sono presentati alla Playboy Mansion, la casa di Hefner, per controllare se il vegliardo fosse ancora in vita.

Ecco, Hugh Hefner è vivo. Forse non è in uno stato di salute sfolgorante, ma di certo non è morto. Ad raccontare l'arrivo della polizia alla villa di Hefner è l'agente Mike Lopez, che spiega tutto a E!Online.

Ovviamente non era morto. Il signor Hefner ha parlato con un ufficiale della polizia di West LA e gli ha confermato che stava bene.

Anche Hugh Hefner stesso ha deciso di commentare la notizia falsa con la sua solita ironia, cinguettando direttamente su Twitter.

Vorrei che i giornali mi avessero informato un po' prima e in settimana sul mio stato di salute, così avrei cancellato i miei piani per il week-end.

Le testate, inclusa TMZ, si sono affrettate a smentire. E, per togliere ogni dubbio, Hefner ha twittato una foto con la moglie trentenne Crystal.

Attenzione che Hugh Hefner ha più vite di un gatto, anche se ha passato la sua in mezzo alle conigliette.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.