FOX

Spider-Man: Homecoming, ecco la foto di fine riprese

di -

Spider-Man: Homecoming ha terminato le riprese. Lo annuncia il protagonista Tom Holland con un selfie su Instagram che ritrae il cast esausto dopo 4 mesi di lavoro.

Tom Holland nel riuolo di Spider-Man sul set

44 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Tom Holland festeggia su Instagram la fine delle riprese di Spider-Man: Homecoming. Il cinecomic di Marvel e Sony ha concluso quattro faticosi mesi di lavorazione tra gli studi di Atlanta e le strade di New York.

La foto scattata e condivisa su Instagram da Tom Holland ritrae il cast esausto su un volo di ritorno da New York. Gli attori e la crew dormono sui sedili in pelle o si rilassano con la musica in cuffia.

Questo è l'ultimo giorno di riprese di Spider-Man: Homecoming ed è così che ci sentiamo. Ma ce la faremo.

Così Tom Holland commenta scherzosamente lo scatto, che ha raccolto finora quasi 95.000 cuori. A questo punto, terminate le riprese, non resta che attendere la fase di montaggio e, naturalmente, l'uscita nelle sale prevista il 6 luglio 2017.

Nel cast, oltre a Holland, troviamo Zendaya, Michael Keaton, Donald Glover, Jacob Batalon, Laura Harrier, Tony Revolori, Tyne Daly, Bokeem Woodbine, Marisa Tomei e Robert Downey Jr.

Our last day on @spidermanhomecoming and this how we are feeling but we got this hahah 😂

A photo posted by ✌️ (@tomholland2013) on

Il film, diretto da Jon Watts, è coprodotto da Sony e Marvel, in particolare Kevin Feige e il team Marvel hanno lavorato fianco a fianco con Amy Pascal, produttrice di Sony. L'origine della collaborazione è stata raccontata da Feige in un'intervista a Deadline che risale alla primavera 2016.

Ha avuto tutto origine durante un pranzo tra me e Amy Pascal di Sony, seguito da numerose altre telefonate e riunioni, nelle quali ho sostanzialmente suggerito che Sony ci permettesse di produrre e condurre a livello creativo il film per loro.

Il ruolo di Spider-Man era molto ambito, tanto che anche Daniel Radcliffe avrebbe voluto interpretarlo. Alla fine però è andato a Holland, classe 1996 e scelto all'unanimità, come racconta Feige.

Il nostro scopo era che fosse giovane, perché nei fumetti che preferiamo tutti lo è. Non è un laureando, sta iniziando il liceo. È piccolo. Questo lo rende interessante come supereroe, in particolare nell’Universo Cinematografico Marvel, perché lo rende completamente diverso dagli altri supereroi.

Ora non resta che aspettare il 2017.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.