FoxLife

Justin Bieber si traveste per non farsi riconoscere ad Amsterdam

di -

Con baffi finti e parrucca, Justin Bieber ha vagato per le strade di Amsterdam nella speranza di non essere riconosciuto. A quanto pare il tentativo è fallito!

Primo piano di Justin Bieber tra la folla

60 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

La notorietà, ultimamente, deve creare qualche problema a Justin Bieber.

La popstar canadese, infatti, mostra di essere sempre più insofferente alla propria condizione di celebrity e sembra non reggere più la continua pressione derivata dal dover stare costantemente sotto i riflettori.

Qualche tempo fa - all'inizio dell'estate, per la precisione - Bieber ha deciso di cancellare il proprio account Instagram, in seguito ad alcuni commenti troppo invadenti ricevuti dalle tantissime fan circa la sua storia d'amore con Sofia Richie, già giunta al capolinea.

Da allora, le intemperanze del giovane Justin continuano a susseguirsi una dietro l'altra, lasciando a bocca aperta il pubblico e suscitando, invece, reazioni solidali da parte dei colleghi più esperti, come ad esempio Michael Bublé, che di recente ha dichiarato di comprendere il disagio del giovane cantante.

Non sorprende, quindi, che Justin sia stato avvistato nei giorni scorsi per le strade di Amsterdam con un abbigliamento piuttosto insolito. L'idolo delle teenager è stato fotografato con parrucca e baffi, probabilmente impegnato in un goffo tentativo - decisamente poco riuscito! - di camuffarsi.

Crediamo che Bieber volesse solo divertirsi e - nonostante le sue lamentele sulla pressione mediatica si facciano sempre più frequenti - far parlare di sè.

Capita spesso, però, che le star decidano di adottare un look low profile per non essere notati.

Leonardo DiCaprio, ad esempio, indossa spesso un cappellino con visiera e occhiali scuri quando passeggia per New York e riesce così bene a passare inosservato al punto che i passanti finiscono per chiedergli indicazioni stradali con estrema nonchalance!

Justin Bieber ha ancora tanto da imparare.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.