FoxAnimation

Aladdin: Disney vuole che sia Guy Ritchie a dirigere il live-action

di -

Il live-action di Aladdin potrebbe essere diretto da Guy Ritchie. La prima scelta di Disney sarebbe proprio l'eclettico regista inglese ed ex marito di Madonna.

Una scena di Aladdin e il genio con Guy Ritchie sovrimpresso

66 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Non c'è che dire, gli anni '10 sono anni di live-action Disney. Dopo Maleficient (2014), Cenerentola di Kenneth Branagh (2015), La Bella e la Bestia (2017) e l'annuncio del live-action del Re Leone, di Mulan e il sequel di Mary Poppins, non poteva mancare un film con attori in carne e ossa sulla storia di Aladdin.

E, per dirigere questo live-action dal sapore orientale tra geni blu e tappeti magici, Disney ha già le idee molto chiare.

La casa di produzione vorrebbe proprio Guy Ritchie, regista britannico dallo stile inconfondibile (Lock & Stock, The Snatch, i due Sherlock Holmes e RocknRolla) nonché ex marito di Madonna.

Guy Ritchie, stando a Deadline, sarebbe in trattativa per la regia del live-action. Il produttore Dan Lin ha grandi ambizioni e ha reso noto di voler "andare oltre il racconto tradizionale Disney", con il progetto sotto l'etichetta della sua casa di produzione Lin Pictures.

Guy Ritchie elegante in primo pianoHDHollywood.com
Guy Ritchie possibile regista del live-action di Aladdin

Il cartone animato Aladdin (1992) fu un successo straordinario. Diretto da Ron Clements e John Musker, incassò 502 milioni di dollari e vinse due Oscar, incluso quello a Robin Williams per la voce originale del genio.

La sceneggiatura del live-action è affidata a John August (Big Fish) mentre per quanto riguarda il ruolo di Aladdin, qualcuno spera già nell'esoticità dei tratti di Zayn Malik (ex One Direction e attuale fidanzato della modella Gigi Hadid) che avrebbe il cosiddetto physique du rôle per interpretarlo.

La possibilità che la popstar interpreti Aladdin potrebbe riaccendere il dibattito sul whitewashing, la pratica hollywoodiana che sceglie un attore di razza caucasica per interpretare un personaggio di un'altra etnia, al fine di renderlo più appetibile.

La discussione già calda per Mulan (perché trovare a tutti i costi un'attrice asiatica già nota a Hollywood?) e per The Great Wall, potrebbe trovare una risposta con Malik, dato che il cantante di origini anglo-pakistane avrebbe davvero le caratteristiche per interpretare Aladdin.

Zayn Malik con la barba e in look total blackHDGetty Images
Zayn Malik sarà Aladdin?

Siete curiosi di vedere il live-action sul grande schermo? Con Guy Ritchie alla regia, non possiamo che aspettarci tante sorprese.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.