FOX

Jurassic World 2 sarà una metafora su come trattiamo gli animali

di -

L'atteso Jurassic World 2 sarà una metafora su come l'uomo tratta gli animali nel mondo contemporaneo tra esperimenti, abusi, prigionia, show, usi domestici.

Chris Pratt e i dinosauri di Jurassic World

389 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Jurassic World 2, in arrivo nel 2018, sarà più che un semplice sequel.

Amplierà gli orizzonti, cercherà una maggior complessità tematica e parlerà del difficile rapporto tra uomo e animali. Lo svela Colin Trevorrow, regista del primo capitolo della nuova trilogia e co-sceneggiatore e produttore del secondo. In una chiacchierata con El Mundo durante il Sitges Film Festival in Spagna, Trevorrow ha fatto qualche rivelazione sul film di J. A. Bayona.

I dinosauri saranno una metafora di come trattiamo gli animali oggi: abusi, esperimenti medici, animali domestici, prigionia degli animali selvatici, uso militare degli animali, animali come armi.

Ma non è tutto. Il regista e sceneggiatore spiega anche che il secondo capitolo affronterà temi più profondi e delicati, mentre il primo era più che altro un riflesso della società capitalista. Ad un primo momento, il secondo episodio della trilogia sembrava poter contare su un budget davvero notevole: Bayona aveva parlato di 260 milioni ma  poi è stato smentito.

Una scena di Jurassic World con Chris Pratt e i dinosauriHDUniversal
Vedremo nuovi inseguimenti spettacolari in Jurassic World?

La seconda parte sarà un film diverso che affronterà percorsi inesplorati. Per questo motivo è stato chiaro fin da subito che ci sarebbe stato bisogno di Bayona per dirigerlo, in modo che il film crescesse e si evolvesse con una visione personale.

Trattare i dinosauri come animali domestici può essere quindi la metafora dei problemi contemporanei che l'uomo ha con la natura e la gestione dell'ecosistema terrestre? Le parole di Trevorrow fanno sperare in una storia forte e intensa.

La produzione di Jurassic World 2 inizierà a febbraio 2017 alle Hawaii. Un’altra parte di riprese si terrà invece presso i Pinewood Studios di Londra.

Il film uscirà nelle sale il 22 giugno 2018. Nel cast ritroveremo Chris Pratt e Bryce Dallas Howard mentre Sam Neill ha annunciato che non farà parte di questo progetto.

Penso che il problema sia che nessuno sa dove sia Alan Grant. Si è ritirato dal mondo della paleontologia. È stanco dei dinosauri e di scappare.

ll commiato scherzoso dell'attore non ci impedirà comunque di rimpiangerlo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.