FOX

Robert Downey Jr. si offre come la voce dell'AI di Mark Zuckerberg (a delle strane condizioni)

di -

Mark Zuckerberg sta progettando un maggiordomo AI su modello di quello di Tony Stark! Robert Downey Jr. ha fatto una proposta speciale per dare la voce all'intelligenza artificiale.

Robert Downey Jr. e Mark Zuckerberg

242 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

A gennaio Mark Zuckerberg ha comunciato il suo proposito per l'anno 2016.

Di anno in anno, gli obiettivi del fondatore di Facebook diventano più ambiziosi. Inizialmente Mark si era ripromesso di leggere due libri al mese, poi di imparare il mandarino e infine di incontrare una persona nuova al giorno. 

Qual è il proposito per il 2016? Avere un maggiordomo sul modello di J.A.R.V.I.S. (Just A Rather Very Intelligent System) di Tony Stark, vale a dire un maggiordomo AI (Intelligenza Artificiale). 

Mark vorrebbe che il suo maggiordomo AI fosse in grado di regolare il riscaldamento, di gestire i vari impianti casalinghi, di preparare toast e di farlo entrare in casa tramite un sistema di riconoscimento facciale. 

Da gennaio è passato qualche mese, e da quanto ha dichiarato il fondatore di Facebook il progetto avanza. Il suo personale J.A.R.V.I.S sarebbe cioè già in grado di aprirgli la porta quando lo vede suonare il campanello. 

Il Daily Mail ha riportato una dichiarazioni di Mark durante l'evento Facebook tenutosi a Roma presso l'Università Luiss. Il suo assistente AI sarebbe pronto per fare la sua prima apparizione pubblica durante il mese di ottobre

A questo punto mancherebbe solo la voce del maggiordomo virtuale. Qualcuno ha proposto quella di Doctor Strange, vale a dire la voce dell'attore Benedict Cumberbatch.

Benedict Cumberbatch alias Marvel Doctor StrangeWalt Disney Studios

La replica più sensazionale però è arrivata da Robert Downey Jr. in persona. L'interprete di Tony Stark ha proposto la sua voce... a patto che ad essere pagato sia Paul Bettany, l'attore che dà la voce a J.A.R.V.I.S nei film Marvel.

Non solo, Robert ha suggerito che sia poi Cumberbatch a scegliere il progetto di beneficienza a cui destinare l'ammontare dell'ingaggio. Un arrangiamento strano quanto basta.

Mark Zuckerberg profilo FacebookFB

Secondo un'intervista rilasciata da Zuckerberg, il suo maggiordomo AI gli prepara già la colazione, ma l'idea è quello di dotarlo di un sistema di riconoscimento facciale e di un simulatore capace di riprodurre una conversazione umana. 

In realtà, gli ingegneri di Facebook stanno già lavorando ad un progetto simile sulla scia della famosa Siri di Apple.

Si tratterebbe di una sorta di assistente virtuale capace di individuare una foto tra le migliaia di scatti pubblicati sul social o un video tra i milioni di video e così via. 

Questo assistente si chiama M. Avete già capito a chi è ispirato? 

Secondo alcune voci di corridoio, l'ispirazione sarebbe Miss Moneypenny, la segretaria di James Bond.

Miss Moneypenny e James Bond in SkyfallDaily Mail
Miss Moneypenny (Naomie Harris) e James Bond in Skyfall

Che ne pensate del progetto di Zuckerberg? Vi piacerebbe un assistente virtuale casalingo con la voce di J.A.R.V.I.S.?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.