FoxAnimation  

Homer mette a dura prova anche la pazienza di Dio

di -

Homer è convinto che pregare per qualsiasi motivo possa portare grandi benefici. Così decide di tirare troppo la corda e Dio si spazientisce.

478 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nell’episodio 10 della stagione 14 dei Simpson, intitolato Non per soldi ma per preghiere, Homer si riscopre improvvisamente un fervente cattolico, sorprendendo la famiglia.

Ma cosa può spingere un uomo ateo e senza il minimo interesse nei confronti della religione a diventare credente?
Semplice: la gelosia.

Homer è convinto che tutta la fortuna del vicino Ned Flanders sia frutto della sua incrollabile fede in Dio, così inizia a pregare e chiedere l’intercessione del Signore per qualsiasi motivo, anche il più futile, come la perdita del telecomando della TV. Marge, dunque, spiega al marito che si deve pregare solo per motivi davvero seri.

Casa Simpson necessita di riparazioni e, subito, Homer chiede l’aiuto di Dio per risolvere il problema.

Una domenica mattina, mentre Homer cammina con la famiglia verso la Chiesa, inciampa in una buca, si rompe la gamba e decide di denunciare la Chiesa per riscuotere i danni.

Il reverendo Lovejoy, che non ha la somma sufficiente per risarcire Homer, è costretto a cedergli la Chiesa. L'edificio sacro diverrà nel tempo il ritrovo di ubriaconi e di party sacrileghi.

Un temporale, poi, provoca un forte allagamento nella città di Springfield e i cittadini saranno costretti a rifugiarsi sul tetto della Chiesa per poter sopravvivere.

Che quello sia il modo di Dio per dare una lezione ad Homer? Riuscirà a salvare la città espiando i suoi peccati?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.