FoxLife

Russell Crowe e Azealia Banks: la 'rissa' alla festa è un giallo

di -

Russell Crowe ha cacciato Azealia Banks da una festa e la rapper ha detto che è stato violento. La "rissa" tra i due è un giallo, con accuse e contro accuse.

Russell Crowe sul red carpet e Azealia Banks durante un concerto

2 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Che cosa è successo tra Russell Crowe e Azealia Banks? A quanto pare, lo scorso weekend è stato piuttosto agitato per i due. Secondo diversi siti di gossip, la rapper avrebbe dato in escandescenze durante una festa organizzata dall'interprete de Il Gladiatore e quest'ultimo l'avrebbe allontanata con la forza, scatenando una ridda di accuse e contro accuse.

In particolare, Azealia ha detto che Russell l'avrebbe trattata con violenza e ha affermato che nessuno degli uomini presenti, pur vedendola in difficoltà, ha fatto qualcosa per aiutarla. D'altro canto, stando al racconto di diversi testimoni, la donna avrebbe insultato e minacciato gli ospiti dell'attore.

Today is a great selfie day

A photo posted by Azealia Banks (@azealiabanks) on

Per (provare a) capire come si sono svolti i fatti, è necessario fare un passo indietro.

Lo scorso sabato sera, Russell ha organizzato una festa per alcuni amici, tra cui Azealia, nella suite del Beverly Hills Hotel, sulle colline di Hollywood.

In base alla ricostruzione effettuata da TMZ, a un certo punto la rapper avrebbe deriso la selezione musicale dell'attore e avrebbe chiamato lui e alcuni degli ospiti "noiosi uomini bianchi". Una delle donne presenti avrebbe difeso il premio Oscar e allora Azealia avrebbe sbottato, pronunciando parole folli e inquietanti:

Vi piacerebbe se rompessi il mio bicchiere, pugnalassi voi ragazzi alla gola e il sangue schizzasse ovunque, proprio come nella m**** di Tarantino.

Secondo i testimoni contattati da TMZ, Mr. Crowe avrebbe assistito alla scena restando straordinariamente calmo, ma quando la rapper ha ricominciato a bere, l'avrebbe presa e portata di peso fuori dalla stanza

Russell Crowe sul red carpetHDGetty Images
Russell Crowe è stato violento con Azealia Banks?

Per Azealia, però, le cose sono andate diversamente. La rapper ha raccontato la propria versione dei fatti in un post su Facebook che è stato rimosso poche ore dopo la pubblicazione, ma non abbastanza in fretta perché E! Online non riuscisse a farne uno screenshot.

Secondo la donna, Russell sarebbe stato brutale con lei e, quel che è peggio, nessuno degli altri ospiti avrebbe fatto nulla per aiutarla:

Per fare un riassunto della mia notte, sono andata a una festa nella suite di Russell Crowe e lui mi ha chiamato negra, mi ha afferrato per la gola, mi ha trascinata fuori e mi ha sputato addosso. [...] Gli uomini presenti lo hanno lasciato fare. Oggi sto malissimo.

Azealia Banks accusa Russell Crowe di violenza su FacebookHDProfilo Facebook Ufficiale Azealia Banks - E! Online
Il post di Azealia Banks su Facebook con cui la rapper accusa Russell Crowe di violenza

Il brutto carattere di Russell (che in passato è costato l'arresto all'attore, per avere tirato un telefono addosso a un portiere di un albergo di New York) è cosa nota, ma a quanto sembra stavolta il protagonista di A Beautiful Mind non sarebbe stato violento. 

Mr. Crowe è stato "scagionato" da tutti i suoi ospiti, compreso il rapper RZA, che è stato colui che ha portato alla festa Azealia. Non solo. Parlando con TMZ, l'uomo ha precisato che è stata la sua accompagnatrice a usare la parola "negra" e non Russell.

Il diretto interessato, invece, non ha commentato l'accaduto e la sua accusatrice, dopo aver cancellato il messaggio su Facebook, ha (saggiamente) delegato il proprio manager:

Azealia è tremendamente sconvolta e avvilita. È scioccata e parlerà di quanto è accaduto una volta che avrà elaborato la brutalità e l'ingiustizia che ha subito.

Rimanete sintonizzati per sapere come andrà a finire. Forse.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.