FOX

Halloween 2016: 10 giochi da tavolo per una notte inquietante

di -

Cosa vorreste fare oltre a vestirvi in maschera per Halloween? Vi piacerebbe lottare contro Dracula? Ecco a voi 10 proposte "ludiche" per la vostra notte delle streghe!

Investigatori dell'occulto del 1920 sparano a bordo di un'auto contro orribili creature.

121 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Halloween si avvicina e oltre a essere l'occasione per fare "dolcetto o scherzetto" al vicinato, è anche il momento perfetto per sedersi al tavolo e giocare qualcosa che sia in tema con la serata. In tal caso abbiamo delle proposte per voi e i vostri amici, ma nel caso siate tanto "affamati" di giochi da tavolo in senso generale vi consigliamo di dare un'occhiata ai nostri suggerimenti per una serata ludica a tema zombie. In entrambi i casi... buona lettura!

Keith Baker / Uplay.it
La confezione base di Gloom.

1 – Gloom

Giocatori: da 2 a 4

Tempo di gioco: 30 minuti

Cos'è meglio del dover gestire una famiglia uscita direttamente da un film di Tim Burton? Magari allietare la loro esistenza con disgrazie come "Essere scherzato dai bambini". E se si volesse tormentarli con un matrimonio felice? Attenzione però, il fine ultimo di Gloom non è dare un lieto fino a questa storia. Vincerà soltanto chi riuscirà a far trapassare nel modo peggiore l'intera famiglia!

A prima vista Gloom potrebbe sembrare un gioco macabro, ma la grafica con cui è stato realizzato e l'ironia che caratterizza le disgrazie da infliggere alla vostra famiglia rendono il tutto così assurdo da risultare divertente. Se si considera poi che i giocatori saranno "costretti" a romanzare in tono melodrammatico sia gli avvenimenti negativi che quelli positivi e che le regole del gioco sono così essenziali da stare su un singolo foglio di carta, l'identikit che si completa è quello di un gioco veloce, semplice e perfetto per passare la serata!

Di Gloom sono già disponibili 4 espansioni che aumenteranno il numero massimo di giocatori fino a 12! Inoltre verranno inserite nuove meccaniche come fastidiosi fantasmi, ospiti molesti, dimore assassine e avventure in paesi lontani, il cui esito non potrà che essere infausto.

Z-Man Games / Asterion
La confezione base di Pandemic: Il regno di Cthulhu.

2 – Pandemic: Il regno di Cthulhu

Giocatori: da 2 a 4

Tempo di gioco: 40 minuti

L’umanità ha affrontato diverse epidemie nella sua storia, come la peste nera e l’influenza spagnola. Ma cosa accadrebbe se la malattia fosse la follia? E se venisse usata dai cultisti dei Grandi Antichi per tentare di portarli nel nostro mondo? Il tempo che rimane all'umanità per evitare che Il Grande Cthulhu arrivi nel nostro mondo e instauri il suo regno di follia e terrore è quasi esaurito. Non c'è tempo da perdere!

Cos'è una notte "sinistra" senza qualcosa ispirato ai Miti di Cthulhu di H.P. Lovecraft? I personaggi del gioco, "investigatori dell'occulto" con ognuno la propria identità e le proprie abilità, saranno chiamati ad affrontare i cultisti che appariranno a caso sulla mappa (formata dai diversi luoghi creati dal romanziere americano H.P. Lovecraft) e richiudere i portali magici, prima che tutti i grandi antichi si siano manifestati nel nostro mondo. Ovviamente nel caso succeda sarà semplicemente la fine dell'umanità.

Pandemic: Il regno di Cthulhu è veloce, semplice e totalmente cooperativo, adattissimo a quei gruppi di giocatori che trovano maggiore affiatamento nel condividere un obbiettivo comune senza entrare in competizione.

Fantasy Flight Games / Giochi Uniti
La confezione base de La Furia di Dracula.

3 – La Furia di Dracula

Giocatori: da 2 a 5

Tempo di gioco: 180 minuti

Si muove nella notte, è assetato di sangue e desideroso di lasciarsi alle spalle una scia di morte e distruzione. Il suo nome è Dracula e la sua furia è inarrestabile! Chi si potrà mai opporre a lui se non Lord Godalming, il dottor John Seward, Van Helsing e la giovane Mina Harker? Una lotta senza esclusione di colpi che condurrà i giocatori nelle più importanti città europee nel disperato tentativo di fermare il Principe delle Tenebre!

Ne La Furia di Dracula si daranno battaglia due opposti schieramenti. Uno dei giocatori rivestirà il ruolo del vampiro Dracula, mentre il resto dei giocatori, da uno fino a quattro, interpreteranno i famosi cacciatori di vampiri. Dracula si muoverà in segreto nelle più famose città europee lasciandosi dietro una scia di indizi, morti e trappole, mentre i cacciatori, usando le loro abilità uniche per ogni personaggio e tutto l'equipaggiamento su cui possono mettere le mani, dovranno stanarlo e ucciderlo! Bisogna però fare attenzione, il sole presto tramonterà e Dracula, accresciuti i suoi poteri, diventerà il predatore!

La Furia di Dracula a fronte di un impegno di tempo non indifferente e di regole che sono necessariamente diverse per i cacciatori e per Dracula, è un gioco che vi farà vivere la tensione di trovarsi di fronte ad un essere sovrannaturale. Consigliato a gruppi che già giocano regolarmente ai giochi da tavolo.

Pendragon Game Studio / Giochi Uniti.
Il set base di Sì, Oscuro Signore!

4 – Sì, Oscuro Signore!

Giocatori: da 4 a 10

Tempo di gioco: 25 minuti

Immaginatevi un’oscuro signore. Non importa che sia la copia di Sauron, Sauron stesso o Rigor Mortis Il Signore del Male. Non è quello il problema. Immaginatevi che quell’Oscuro Signore abbia dei tirapiedi al suo comando e che siano stati mandati per portare a termine un'importantissima missione. Lasciate stare il tipo di missione, non è quello il problema. Immaginatevi anche che quella missione sia stata un totale fallimento. Ecco, il vero problema è che quei tirapiedi... siete voi!

Sì, Oscuro Signore! è uno spassosissimo party game che vede da una parte un giocatore che interpreterà l’Oscuro Signore, molto adirato perché la missione è fallita, e dall’altra parte un gruppo di giocatori che rivestiranno i panni dei poveri tirapiedi, costretti a giustificare il loro fallimento. Ovviamente dovranno collaborare fino a un certo punto, perché alla fine di tutto sarà l'Oscuro Signore a decidere su chi ricadrà la punizione! Quindi... fate scarica barile sui vostri compagni, inventatevi improbabili situazioni usando le carte che avrete in mano e che rappresenteranno oggetti, luoghi e situazioni, ma non scordatevi di rispondere Sì, Oscuro Signore! quando sarete interpellati! Altrimenti vi darà una delle sue famose Occhiatacce e alla terza... si perde!

Oleksandr Nevskiy, Oleg Sidorenko / Uplay.it
La scatola base de Il Sesto Senso.

5 – Il Sesto Senso

Giocatori: da 2 a 7

Tempo di gioco: 45 minuti

Cosa sarebbe una nottata di Halloween senza una seduta spiritica? Ne Il Sesto Senso i giocatori interpreteranno dei sensitivi chiamati a investigare su un fantasma che infesta una misteriosa magione. Il fantasma però potrà comunicare soltanto attraverso i sogni e i sensitivi dovranno collaborare tra di loro per cercare di interpretare quello che lo spirito vuole comunicarli, come per esempio l'identità del suo assassino! Bisogna però sbrigarsi... Restano solo sette giorni per svelare il mistero!

Il Sesto Senso è un gioco in cui l'affiatamento di gruppo è fondamentale. Infatti, anche se gli schieramenti in gioco saranno due (il fantasma e i sensitivi), essi non saranno contrapposti, ma dovranno collaborare attivamente per la soluzione del mistero. Il giocatore fantasma sa qual è la verità, ma non potrà in alcun modo suggerirla ai giocatori, se non delle carte illustrate che rappresentano i sogni che lo spirito induce ai sensitivi. A partire da quelle illustrazioni, i giocatori dovranno interpretare quei disegni e dare una risposta al fantasma su chi, quando e dove è stato ucciso. Nel caso non fosse vero... un giorno passerà e il fantasma distribuirà un altro giro di carte sogno. L'apparente semplicità delle regole e la breve durata del gioco sono comunque influenzati dalle capacità comunicative del gruppo e di chi andrà ad interpretare il fantasma, essendo le carte sogno aperte a una infinita varietà di interpretazioni.

Domenico di Giorgio / dv Giochi
La scatola base di Lupus in Tabula.

6 – Lupus in Tabula

Giocatori: da 8 a 24

Tempo di gioco: 30 minuti

Una piccola cittadina viene sconvolta da un’invasione di Lupi Mannari. Sono nascosti tra i cittadini, si muovono e si comportano come loro... di giorno. La notte invece diventano feroci licantropi affamati di carne umana. Ogni notte un cittadino sparisce. Ogni notte i sospetti su chi siano in realtà i Mannari crescono e ogni giorno un giocatore sarà additato come mostro e lapidato dalla folla! E se fosse stato un normale essere umano? Capita... un errore lo fanno tutti no?

Lupus in Tabula è un gioco veloce, dalle regole semplici, adattissimo per i grandi gruppi (fino a 24 giocatori!) e che soprattutto spinge i giocatori a interagire tra loro. Nel caso siate della fazione umana il vostro fine ultimo sarà quello di individuare i lupi mannari e farli lapidare, se invece siete dei mannari il vostro scopo è sopravvivere e mangiare gli altri cittadini fino a quando essi non saranno pari al numero dei licantropi in gioco, cosa che decreterà la fine della partita e la vostra vittoria! A rendere la situazione più interessante ci penserà il giocatore Veggente, in grado di conoscere una volta a turno la vera identità di un giocatore, ma dovrà essere bravo a non far scoprire la sua identità altrimenti verrà mangiato dai lupi mannari! Come se non bastasse, anche i giocatori eliminati potranno partecipare alla votazione su chi linciare sotto forma di fantasmi! Allora cittadini, state già scegliendo la pietra più appuntita?

Kevin Wilson, Richard Launius / Stratelibri - Giochi Uniti
La confezione base di Arkham Horror.

7 – Arkham Horror

Giocatori: da 1a 8

Tempo di gioco: Da 120 a 240 minuti

Nella città di Arkham qualcosa di disumano sta strisciando nelle ombre, pronto non solo a colpire a tradimento, ma a emergere da esse con tutto il suo carico di orrore e follia. Solo un manipolo di coraggiosi si troverà a dover tentare di sventare l’inevitabile, cercando di non impazzire davanti agli indicibili orrori che si celano ad Arkham! 

Arkham Horror si potrebbe considerare come il gioco da tavolo “principe” di quelli tratti dalla famosa saga horror creata quasi 100 anni fa da H.P. Lovecraft. Uscito originariamente nel 1987 e tornato alla ribalta dopo una ristrutturazione completa di regole, grafica e materiali, Arkham Horror fa parte di quella schiera di giochi che si basano sulla collaborazione di gruppo fin dal loro acquisto. La quantità di materiale che compone il gioco è imponente e il suo allestimento richiede una certa dose di tempo e conoscenza del gioco, cosa che costringerà almeno uno dei giocatori a leggere le regole prima di ritrovarsi per giocarlo. Ciò che però attenderà i giocatori da uno fino a otto è una esperienza entusiasmante ed estenuante allo stesso tempo.
Sia a livello di durata di gioco (il gioco indica una durata dalle 2 alle 4 ore), che di intensità dello stesso.

Sarà necessaria collaborazione totale, armi, incantesimi, una certa dose di fortuna ai dadi e soprattutto la forza di volontà per non cedere alla follia. Il gioco presenta una numerosa serie di mini espansioni ed espansioni più corpose che lo rendono ancora più pieno di opzioni, pericoli e sopratutto ne allungano ulteriormente la durata. Consigliato ai "professionisti" dell'orrore! 

Brian Henk, Clayton Skancke / Uplay.it
Il set base di New Salem.

8 – New Salem

Giocatori: da 3 a 8

Tempo di gioco: 45 minuti

Salem. La famosa città delle streghe ormai pullula di malvagità a un livello tale da essere totalmente irrecuperabile (e lo dimostra anche l'omonima serie TV). Tu e un altro manipolo di personalità di spicco avete deciso di fondare un’altra città dove rincominciare tutto dal principio. Una città dal nome di New Salem. Dovrete costruire edifici e quartieri dove far vivere, divertire e disperare la gente, ma... attenzione! Le streghe potrebbero trasferirsi da Salem a New Salem. Il vostro scopo sarà quello di impedire con tutti i mezzi che la nuova Salem diventi come la vecchia Salem. Oppure se siete uno degli agenti del male, corrompere la città portando la disperazione tra i suoi nuovi cittadini!

New Salem è un gioco da tre a otto giocatori in cui dovranno costruire una città. Il tipo di edificio che andranno a costruire però sarà influenzato dal ruolo segreto che ricopriranno. Se saranno dei Puritani il loro fine ultimo sarà costruire più edifici possibile che portino Speranza, mentre se saranno delle Streghe dovranno cercare di portare più disperazione possibile. La Speranza e la Disperazione saranno due energie che i giocatori potranno spendere per attivare determinati effetti durante il gioco, come accusare qualcuno di stregoneria oppure ottenere l'immunità dalle accuse. Soltanto al quinto turno di gioco, il ruolo di ogni giocatore sarà rivelato e tramite la Somma della Speranza e della Disperazione verrà stabilito quale fazione avrà vinto.

Il gioco è semplice, veloce ma non banale, perché il fatto che molti edifici portino sia Disperazione che Speranza e che i ruoli siano segreti fino alla fine della partita costringerà chiunque a non fidarsi di nessuno, ma del resto è la notte di Halloween no? Giocate bene le vostre carte, streghe!

Gabriele Mari, Gianluca Santopietro / Giochi Uniti

9 – Lettere da Whitechapel

Giocatori: da 2 a 6

Tempo di gioco: 150 minuti

Londra, 1888. Il degradato quartiere di Whitechapel viene sconvolto da una serie di efferati omicidi, perpetrati da uno sconosciuto che verrà soprannominato dalla stampa come “Jack Lo Squartatore”. La storia ci insegna che questi omicidi rimasero irrisolti (almeno fino a oggi), ma questa non è la nostra storia. Questo è Lettere da Whitechapel. Siete pronti a inseguire Jack per le fumose strade di Londra e a catturarlo?

Secondo gioco a “inseguimento” di questa lista, Lettere da Whitechapel condivide con La Furia di Dracula l'ispirazione a quel classico sempreverde che è Scotland Yard, aggiungendo regole aggiuntive e l'elemento storico. Lo scopo del giocatore che interpreta Jack sarà ovviamente di ritornare al suo nascondiglio dopo aver perpetrato il suo efferato omicidio, mentre l'obbiettivo degli investigatori (da uno a cinque) sarà di acciuffare Jack prima che riesca a tornare alla base o di arrestarlo per le strade di Londra.

Quella che sembra una meccanica semplice verrà arricchita da una serie di regole aggiuntive, come sapere se Jack è passato da una determinata locazione (utile a capire il tragitto che ha compiuto e dove dovrebbe trovarsi il suo nascondiglio) o la possibilità per Jack di usare dei passaggi nascosti utili a far perdere le proprie tracce. Addirittura a inizio partita Jack potrà disseminare Londra di falsi bersagli, costringendo gli investigatori a sparpagliarsi per il quartiere nel tentativo di capire chi potrà essere la sua prossima vittima. 

Una partita completa prevede lo svolgersi di 4 “notti” (o turni) e terminerà con la vittoria di Jack se riuscirà a tornare al suo nascondiglio sano e salvo ogni notte, oppure con la vittoria per gli investigatori se riusciranno a impedirgli di tornare alla sua base fino al sorgere del sole notte o riusciranno ad acciuffarlo prima. A completare un gioco molto solido nei componenti e nelle regole ci pensa la ricostruzione storica. Le quattro notti che compongono una partita ricostruiscono le vere notti in cui si sono consumati gli omicidi, mentre i giocatori andranno a interpretare i veri investigatori che indagarono sul famoso killer di Whitechapel.

Marco Valtriani, Francesco Giovo / Red Glove
La scatola base di Vudù.

10 – Vudù

 Giocatori: da 3 a 6

Tempo di gioco: 30 minuti

I giocatori dovranno rivestire i panni di potenti stregoni vudù che dovranno trionfare sui propri avversari lanciando maledizioni a più non posso. Attenzione però, perché anche i vostri avversari faranno lo stesso e gli effetti di tali maledizioni non ricadranno sui personaggi... ma sui giocatori stessi!

Come ultimo, ma non ultimo di importanza, vi proponiamo questo spassoso party game che vede da tre a sei giocatori (espandibile fino a 12 con le espansioni già presenti sul mercato) lanciarsi maledizioni per poter guadagnare punti e vincere la partita. Quello che rende divertentissimo questo titolo è che le maledizioni avranno effetto sui giocatori. Per esempio saranno costretti a fare la danza della pioggia prima di iniziare il loro turno, oppure parlare in falsetto per tutto il resto della partita.

Le regole di Vudù sono semplici. Lanciare una maledizione fa guadagnare un certo quantitativo di punti a colui che l'ha lanciata, mentre chi ha subito la maledizione deve fare di tutto per rispettarne la descrizione. Se per esempio smetterà di parlare in falsetto, donerà altri punti a colui l'ha maledetto! Il primo che raggiunge undici punti vince!

A completare il tutto ci penseranno artefatti che possono donare protezione contro le maledizioni e maledizioni speciali che andranno a colpire tutti coloro che raggiungeranno un certo punteggio. Se avete un gruppo incline allo scherzo, non permaloso e che adora mettersi in gioco questo è il party game perfetto. Ironico, veloce e soprattutto senza alcuna pietà!

Allora, avete scelto come vi divertirete la notte di Halloween? Fate il vostro gioco e buon divertimento!

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.