FOX

Volt - Che vita di Mecha, anche i robot vogliono fare i fumetti

di -

Volt - Che Vita di Mecha è la nuova serie da edicola che SaldaPress presenterà in anteprima a Lucca Comics. Il protagonista è un simpatico robot che sogna di diventare un fumettista.

Il protagonista ritratto sulla copertina del primo numero

33 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Tra gli zombie di The Walking Dead e i demoni di Outcast, a Lucca Comics & Games 2016 potreste imbattervi in un simpatico robottino con un sogno molto particolare: diventare un autore di fumetti.

SaldaPress porterà infatti in anteprima assoluta alla kermesse lucchese Volt - Che Vita di Mecha: C'era una Volta la Fumetteria, primo numero di una nuova serie umoristica tutta italiana che esordirà nelle edicole il prossimo gennaio.

Scritto e disegnato da Stefano “The Sparker” Conte, l'albo racconta le disavventure di un piccolo androide di nome Volt, diviso tra le sue aspirazioni da fumettista e il suo lavoro come commesso in una fumetteria.

Un impiego che il robottino è costretto a trovare per volere di sua madre, una figura autoritaria e opprimente con le fattezze del celebre Darth Vader, che non vede l'ora di levarselo dai piedi.

La cover del primo numero di Volt - Che Vita di Mecha, disponibile in anteprima a Lucca Comics & Games 2016

Nato come autoproduzione alcuni anni fa, Volt - Che Vita di Mecha va a incastrarsi nel filone comico già percorsa da titoli quali Rat-Man, "A" come ignoranza e Nirvana, da cui si differenzia per la verosimiglianza dei temi trattati, che la maggior parte dei lettori di fumetti conoscono bene.

Come si può notare anche solo dalla copertina dell'edizione speciale del numero uno, la serie è poi un concentrato di riferimenti a film, manga e cartoon di successo, che i lettori potranno divertisti a scovare nelle 64 pagine che formano l'albo.

Striscia di Volt - Che Vita di MechasaldaPress

Insieme alla storia principale, l'albo presenta in appendice una dozzina di divertenti strisce a fumetti, incentrate su alcuni episodi bizzarri che il protagonista si trova a vivere nel suo negozio, oltre a una parodia in chiave baby dei celebri robottoni giapponesi degli anni '80.

Contando le volte che abbiamo sorriso leggendo questo primo numero, noi di MondoFox siamo sicuri che nei prossimi mesi sentiremo tanto parlare di Volt - Che Vita di Mecha, una lettura divertente e spensierata che vi consigliamo di non lasciarvi sfuggire se farete un salto a Lucca Comics & Games 2016.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.