FOX

Anche la polizia di New York chiede aiuto a Batman contro i clown

di -

Sulla scia dei poliziotti di Whitehaven, anche negli USA alcuni agenti di una piccola comunità locale hanno chiesto aiuto a Batman per combattere i clown cattivi.

Clown pronto a spaventare i passanti

1k condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Nelle scorse settimane vi abbiamo segnalato di come degli inquietanti clown si aggirassero per le strade di alcune cittadine degli Stati Uniti e del Regno Unito, pronti a terrorizzare bambini e passanti saltando fuori dal nulla.

Il fenomeno, che si riteneva potesse essere parte della campagna promozionale di IT (notizia smentita ufficialmente dai produttori del film tratto dal best seller di Stephen King, che uscirà negli USA a novembre 2017), non accenna a placarsi. I disagi riscontrati dai residenti delle piccole comunità investite dalle spaventose apparizioni sono notevoli.

Agli inizi del mese di ottobre, nel Regno Unito, a sud-est di Londra, sono state più di 50 le segnalazioni riguardanti persone vestite da clown, pronte a saltar fuori dai cespugli, spesso armate di coltelli, per terrorizzare non poco grandi e piccini. Ma come spesso accade nei film, per un cattivo mascherato ci vuole un eroe mascherato pronto a sconfiggerlo o a dargli del filo da torcere.

Così, recentemente, nella cittadina di Whitehaven, le forze di polizia locali hanno trovato un valido aiuto in Batman. Sta di fatto che, pur non sapendo chi si celi dietro la maschera dell'Uomo Pipistrello, il nostro super eroe ha dato una grande mano alla polizia, mettendo in fuga i malintenzionati pagliacci.

Batman contro i clownHDBBC Cumbria

Come riportato da CinemaBlend, in questi giorni negli USA la situazione in questo senso sta peggiorando, tanto che è difficile non leggere sui social network di qualcuno che non abbia avuto un incontro ravvicinato con qualche spaventoso pagliaccio. La faccenda è precipitata al punto che, sulla scia di quanto accaduto in Inghilterra, un dipartimento di polizia americano ha deciso di rivolgersi ad un esperto della caccia ai criminali...

Gli agenti di Fairpoint, New York, sembrano infatti aver capito che la gente è davvero stanca dei pagliacci folli e pronti a seminare terrore.

Secondo quanto condiviso su Facebook, i poliziotti locali hanno recentemente deciso di ricorrere all'aiuto di Batman per combattere questi psicopatici amanti del divertimento all'insegna del terrore. Il post comprende anche due foto di un gruppo di ufficiali pronti ad entrare in azione (uno dei quali indossa una maschera di Batman).

Due sono stati gli obiettivi molto chiari di questo post. Il primo è stato quello di creare un po' di divertimento per la notte di Halloween. I dipartimenti di polizia proteggono e servono la comunità, ma tutto funziona meglio se gli agenti coinvolgono nelle loro attività di lotta contro il crimine la comunità locale, un punto ribadito più volte nella sezione commenti del post.

Il secondo scopo di questo aggiornamento sembra essere stato il desiderio di sedare la paura dei pagliacci. Inquadrando il problema attraverso gli occhi di Batman, il dipartimento di polizia di Fairpoint può neutralizzare efficacemente la paranoia della gente media, sottolineando come quello dei pagliacci si tratti di uno scherzo ridicolo, pur riconoscendo l'intenzione di fare qualcosa al riguardo.

Clown terrificanti in CumbriaHDBBC Cumbria

Complessivamente la risposta al post su Facebook sembra essere stata positiva. La gente ha espresso il proprio sostegno al dipartimento di polizia locale, riconoscendone anche una simpatica autoironia. 

Con la mania dei pagliacci impazziti del tutto fuori controllo, è bello vedere che gli agenti di polizia di tutto il Paese abbiano deciso di riconoscere il problema e coinvolgere le persone comuni. Il tutto nella speranza che comunque, quando Pennywise invaderà i cinema di tutto il mondo l'anno prossimo, la situazione non degeneri ulteriormente. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.