FoxLife

L'italiana Sveva Alviti sarà Dalida nel biopic firmato Lisa Azuelos

di -

Sveva Alviti è stata scelta per interpretare Dalida, il biopic di Lisa Azuelos molto atteso nelle sale. L'uscita del film in Italia è prevista per febbraio.

Sveva Alviti durante un evento mondano

7 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Lisa Azuelos ha realizzato il film Dalida, un biopic sulla vita ed il cuore nero della nota cantante che con la sua voce incantò negli anni '60 la Francia, l'Italia e l'Egitto.

Dalida era una donna e non solo un'artista: la sua vita è stata piena di alti e bassi nonostante una carriera luminosa. La regista ha deciso di portare sul grande schermo non solo la voce ma anche il cuore dell'intramontabile cantante.

Durante i provini si sono presentate 200 attrici provenienti da tutto il mondo, e tra le tante candidate è stato scelto il volto dell'attrice italiana Sveva Alviti, che ha sempre avuto nel cassetto il sogno d'interpretare Dalida:

Dalida è sempre stato un mito per me. Sin da piccola ho imparato ad amarla come artista e anche come donna, per tutto quello che ha rappresentato.

Il biopic è molto atteso, e la notizia dell'avant-prémière mondiale del film sta facendo il giro di tutta la Francia. La data dell'evento è fissata per il 30 novembre nella sala dell’Olympia, la music hall più famosa del Paese, in cui la cantante si è esibita numerose volte.

L'evento sarà esclusivo e presenzieranno volti noti e istituzioni dello spettacolo; ma, per poter permettere anche al pubblico di assistere a questo avvenimento, l'avant-prémière verrà proiettata in diretta in 200 sale francesi.

Per chi non riuscirà ad assistere a questa anteprima, ecco un assaggio del teaser trailer uscito qualche giorno fa.

L'uscita ufficiale del film è prevista in Francia per l'11 gennaio 2017. Il biopic sarà presente nella programmazione di oltre 500 cinema, mentre in Italia la pellicola verrà proiettata nel mese di febbraio. 

Alcune scene del biopic sono state girate anche nel teatro Ariston, location italiana e luogo in cui la cantante si è esibita nel 1967, durante il Festival di Sanremo, con la canzone Ciao amore Ciao scritta per lei dal noto cantautore italiano Luigi Tenco.

Dopo questo Sanremo (era il 27 gennaio 1967), Luigi Tenco fu trovato morto nella stanza del suo albergo dalla stessa Dalida, con cui si era esibito qualche ora prima. Si è sempre vociferato che ci fosse una storia d'amore in corso tra i due, ma questa notizia non è mai stata confermata o smentita.

Dopo quasi un mese da questo tragico evento (era il 26 febbraio), Dalida cercò di togliersi la vita in una stanza d'albergo di Parigi in cui aveva soggiornato con Tenco. Il tentativo di suicido venne impedito grazie all'intervento di una cameriera.

Ma la cantante riuscì nel suo intento il 3 maggio del 1987. Lasciò il mondo e chi l'aveva amata con un biglietto breve ma carico di significato: Pardonnez-moi, la vie m'est insupportable.

Perdonatemi, la vita mi è insopportabile.

Per certi aspetti, la cantante ricorda Edith Piaf, l'altrettanto nota cantautrice francese di cui Dalida ha reinterpretato il celebre cavallo di battaglia La Vie En Rose. Entrambe avevano una carriera brillante e un pubblico che le amava, ma un peso nel cuore e una malinconia pesanti che rendevano loro difficile e penosa la vita. 

Per scoprire altri dettagli sull'anima controversa, triste e instabile della cantante non resta che aspettare l'uscita del film.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.