FoxLife

Nelle 100 donne dell'anno di Glamour c'è anche Bono

di -

Glamour USA ha identificato le 100 donne dell'anno: 99, in realtà, perché tra queste c'è anche Bono Vox scelto per il suo impegno a favore delle donne.

Bono Vox e un gruppo di donne di One

15 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Non era mai successo che un uomo venisse inserito nella lista delle donne dell'anno stilata dalla rivista Glamour USA: Bono Vox, leader degli U2, è stato selezionato dal popolare magazine per il suo impegno civile e sociale profuso per le donne.

Durante la cerimonia del 14 novembre a Los Angeles, infatti, Glamour USA decreterà le "Women of the year" (donne dell’anno) e per farlo, per la prima volta, ha scelto anche un uomo.

Nonostante per anni abbiamo evitato di nominare un "Man of the Year", perché riteniamo che gli uomini non meritino premi e perché qui a Glamour amiamo celebrare le donne, ci sono tanti uomini che lottano per i diritti delle donne, è arrivato il momento di gratificare questa dedizione.

si legge sull’editoriale del magazine.

Una gara diversa, insomma, con un rappresentante del sesso maschile che è stato scelto soprattutto per la campagna 2016 Poverty is Sexist:

Sono sicuro che non lo merito. Ma sono grato per questo premio che mi dà la possibilità di parlare della battaglia per la parità dei generi che non può essere vinta senza la presenza degli uomini al fianco delle donne. Siamo largamente responsabili dei problemi e dobbiamo essere coinvolti nelle possibili soluzioni.

ha commentato Bono Vox alla notizia della sua candidatura.

Un cambiamento che non tutti hanno abbracciato, ma il direttore della rivista Cindi Leive ha spiegato che la scelta di inserire il cantante degli U2 è dovuta alla importante opera di sensibilizzazione fatta dal cantante per aumentare l’attenzione sociale verso la connessione tra la disparità salariale e quella tra i generi.

Non soddisfatto dei 22 Grammy Award e dei 170 milioni di album venduti con gli U2, oggi il cantante aggiunge questo riconoscimento senza precedenti al lungo elenco di soddisfazioni personali: nel 2002 la BBC lo ha inserito nella lista dei 100 grandi britannici, nel 2005 è stato personaggio dell'anno per il Time, nel 2007 ha ricevuto sia l’Echo Award per la qualità del suo impegno sociale che la nomina a Cavaliere della Regina Elisabetta II.

Una delle ultime performance dal vivo di Bono VoxHDGetty Images

Insieme al nome di Bono, Glamour USA ha selezionato anche Christine Lagarde, numero uno del Fondo monetario internazionale, la candidata al Nobel per la Pace Nadia Murad, la stilista italiana Miuccia Prada, la ginnasta americana Simone Biles, e la modella per taglie forti Ashley Graham.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.