FoxAnimation  

I Simpson: la statua di Gesù che assomiglia a Maggie Simpson

di -

L'artista canadese Heather Wise ha restaurato una statua della Madonna con il Gesù decapitato e il risultato è sconvolgente: Gesù ora sembra Maggie dei Simpson.

In foto la Madonna e il Gesù che assomiglia a Maggie Simpson

589 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Sembra una barzelletta ma è la cruda realtà: esiste una statua di Gesù che assomiglia a Maggie Simpson.

Non è un'opera provocatoria e nemmeno la bravata di un ragazzino, ma il probabile errore di un'artista, Heather Wise, che ha trasformato Gesù nell'iconica bambina della famiglia Simpson.

La donna si è difesa più volte e ha asserito che non è quella la forma finale della statua, e che a breve lavorerà al meglio sul volto. I parrocchiani e il prete della chiesa cattolica di Sainte-Anne Des Pins a Sudbury in Ontario, Canada, sono totalmente contrari al proseguimento della 'restaurazione'. 

Il restauro è nato per casualità, quando Heather ha visto il corpo di Gesù senza testa, decapitato da una banda di ragazzini.

La testa è stata creata in argilla, gratuitamente, peccato che la Madonna e il corpo del bambino non siano fatti dello stesso materiale. 

Padre Gerard Lajeunesse ha dichiarato che acquisterà una nuova statua a breve e che il disagio è solo temporaneo. 

Un altro caso molto similare a quello di Sudbury è accaduto in Spagna, nella città di Borja, al quadro Ecce Homo di Elias Garcia Martinez - che doveva essere restaurato - ma è stato ulteriormente distrutto. Anche in quel caso l'artista era in buona fede ma non è riuscito nell'impresa di aggiustare l'opera.

Se l'opera di Martinez adesso è un Gesù con le guance gonfie, a quello di Heather manca il ciucciotto per trasformarsi in Maggie Simpson.

Cosa ne pensate del restauro di Heather? È stato un errore o una provocazione?

Fonte: The Guardian

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.