FoxLife

Malika Ayane diventa Evita: “Una festa per il musical”, parola di regista

Malika Ayane è una determinata Evita Perón nel musical a lei dedicato. In scena dal 9 novembre, lo spettacolo è stato tradotto interamente in italiano. Canzoni comprese.

Malika Ayan sul palco nel ruolo di Evita Perón

26 condivisioni 0 commenti 1 stella

Share

Attivista, politica, attrice, ma soprattutto donna: Evita Perón torna è stata una persona – prima ancora che un personaggio – capace di lasciare un’enorme impronta personale nella storia argentina degli Anni ’40 e ’50. E torna, oggi, in scena grazie al musical a lei dedicato firmato da Andrew Lloyd Webber con Tim Rice nella versione italiana adattata dal regista Massimo Romeo Piparo per PeepArrow Entertainment.

Un mito che non accenna ad appannarsi, quello della pasionaria Evita, portata sui palchi italiani da un’artista del calibro di Malika Ayane al suo debutto teatrale; suo è, infatti, il volto della carismatica argentina ma soprattutto sua è la voce che accompagna le ventisette canzoni tradotte in italiano. A suonare dal vivo è la grande Orchestra diretta dal Maestro Emanuele Friello che – come ha raccontato il regista in conferenza stampa – “sarà in parte in buca e in parte sul palco”.

L’“opera rock” arriva giusto a vent’anni di distanza dall’indimenticabile interpretazione che Madonna fece di Evita sul grande schermo, in un film che vedeva tra i ranghi anche due pezzi da novanta come Antonio Banderas e Jonathan Pryce (rispettivamente nei panni di Che Guevara e di Juan Domingo Perón). Il musical italiano, che ha dalla sua un cast nutrito e l’appeal emotivo del teatro, punta a raccontare luci e ombre di un’eroina moderna determinata in cui Malika si è calata con grande impegno.

“Vestire i panni di Evita è un’esperienza pazzesca – ha dichiarato la Ayane –, anche perché è stata una donna che ha fatto sempre parlare di sé. Il fatto di aver studiato la sua vita, anche per mezzo di documenti video e interviste, mi ha permesso di vederne tutte le sfaccettature ed è stato interessante. L’idea che mi sono fatta su di lei è che abbia realizzato davvero così tante cose in politica che tutto il resto diventa marginale, relativo. E credo che solo che le viveva accanto la conoscesse per davvero.”

Ogni giorno conto gli errori accumulati e imparo qualcosa di nuovo. Il teatro mi piace da matti: sarà difficile venirne fuori. (Malika Ayane)

La cantautrice, dopo le due anteprime pugliesi al Teatro Team di Bari, si prepara al palco del Teatro della Luna di Assago, dove Evita è in cartellone dal 9 novembre al 27 novembre 2016, per poi proseguire a Genova, Firenze, Roma e Trieste. “Per questo progetto sono tornata a scuola – continua a raccontare Malika – e una volta presa in mano la partitura mi sono resa conto delle tante cose su cui avrei dovuto lavorare. Questa è stata la prima sfida da affrontare; la seconda è stata uscire da me stessa, anche vocalmente, per diventare un’altra persona.”

L’allestimento è all’altezza dei grandi palchi internazionali, per i quali all’inizio il musical era stato pensato. Secondo il regista Piparo, infatti, “lo spettacolo era stato progettato per essere portato fuori Italia, ma la presenza di Malika è stato un valido motivo perché venisse rappresentato anche qui. E ci giochiamo due assi: per la prima volta lo spettacolo è in italiano, per cui abbiamo riscritto tutti i testi, e la seconda novità è Malika stessa. Sono molto felice di questa presenza.”

A fare da contrappunto alla gigantesca figura di Evita è il Che, interpretato da Filippo Strocchi il quale ha così affermato: “È un onore, per me, interpretare questo personaggio, che è sia voce narrante sia, talvolta, voce della stessa coscienza di Evita, con un’enorme varietà di espressioni. Ho lavorato in passato con personaggi conosciuti, ma l’umiltà e la serietà di Malika sono stati un esempio per tutti noi e hanno reso tutto il lavoro molto naturale.”

Quale pubblico mi aspetto a teatro? Penso a persone a che hanno cuore. Il massimo sarebbe farsi adottare, farsi voler bene per quello che si fa. (Malika Ayane)

Il musical vanta alla scenografia Teresa Caruso, ai costumi Cecilia Betona e alle coreografie Roberto Croce; sul palco un cast di oltre quaranta persone tra attori e musicisti. Da Madonna a Malika: a oltre cinquant’anni dalla morte il nome di Evita risuona ancora, eccome.

Questo il calendario di Evita:

  • Milano – Teatro della Luna (Assago) dal 9 al 27 novembre 2016
  • Genova – Teatro Politeama dal 29 novembre all’11 dicembre 2016
  • Roma – Teatro Sistina dal 14 dicembre 2016 al 15 gennaio 2017
  • Trieste – Teatro Rossetti dal 18 al 22 gennaio 2017

I biglietti per Evita sono disponibili in tuti i punti vendita TicketOne e online.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.