FOX

Trainspotting diventerà una serie TV? Parla Irvine Welsh

di -

Trainspotting potrebbe diventare una serie TV. Irvine Welsh ha spiegato di non essere contrario all'idea, anche perché avrebbe ancora molto da dire sui personaggi.

I protagonisti di Trainspotting sopra un muretto

238 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Il trend di trasformare i successi anni '90 in nuovi prodotti seriali (Twin Peaks, Cruel Intentions, Sex & the city) potrebbe coinvolgere anche l'indimenticabile cult Trainspotting. Irvine Welsh, scrittore del romanzo omonimo che Danny Boyle adattò nel 1996 per il grande schermo, svela che il ritorno di Renton potrebbe non limitarsi al sequel, in uscita il 2 marzo 2017 nelle sale italiane.

Trainspotting 2, il cui trailer è stato diffuso giovedì 3 novembre, riprende maniacalmente temi, stili e mood del primo capitolo. Un'analisi dell'artista francese Candice Drouet ha realizzato un videoconfronto tra i due trailer, quello del 1996 e quello del 2016.

Ma il sequel, il cui trailer ha letteralmente fatto impazzire i social, potrebbe non esaurire la creatività di autori e produttori, che stanno pensando addirittura a una serie TV sulle avventure di Renton, Spud, Begbie, Sick Boy e gli altri.

Il progetto è stato accennato da Irvine Welsh durante un'intervista a NME.

Ho in mente alcune cose per loro, tra riadattamenti e spin-off. Stiamo lavorando su diversi fronti, posso anticipare che stiamo discutendo di un progetto per il piccolo schermo. Ma non solo. Una volta che scrivi qualcosa, cerchi sempre di capire come potrebbe funzionare su diversi tipi di media.

Irvine Welsh in mezzo a una portaHDMovieplayer
Irvine Welsh è l'autore di Trainspotting e Porno

Per Trainspotting 2 è stato adattato il romanzo Porno che segue le vicende dei protagonisti spostate però, diversamente dal libro, non 10 ma 20 anni dopo. Lo scrittore si è dichiarato soddisfatto del lavoro svolto.

Eravamo molto nervosi quando abbiamo deciso di far[e Trainspotting 2], ma vedendo lo script abbiamo capito che non avrebbe in alcun modo intaccato il primo film ma, anzi, sarebbe stato il sequel perfetto. È ovviamente basato sui romanzi Trainspotting e Porno ma ci sono anche elementi contemporanei… mi sento di dire che sia un film addirittura migliore del primo.

Mark Renton come protagonista di una serie potrebbe essere un colpo di fulmine quanto una delusione colossale. Ne sono consapevoli regista e produttori: le aspettative sono alte. E non disattenderle, sia per quanto riguarda il sequel che l'eventuale serie, è difficilissimo.

Per voi Mark Renton e amici dovevano esaurirsi con il primo film o è giusto che ci siano uno o più sequel?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.