FOX

Ryan Reynolds commenta l'addio di Tim Miller a Deadpool 2

di -

Ryan Reynolds ha parlato dell'abbandono di Tim Miller in una intervista su Deadpool: l'attore si è definito triste per l'assenza del regista dal set del sequel.

Ryan Reynolds

275 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

La saga "cosa accade dietro le quinte di Deadpool 2" non è ancora terminata. 

Ryan Reynolds ha rilasciato le prime dichiarazioni dopo l'abbandono di Tim Miller, dovuto a problemi sorti proprio tra l'attore e il regista.  Secondo i bene informati, infatti, la crisi era dovuta a divergenze di carattere creativo tra i due. 

L'attore Ryan Reynolds e il regista Tim MillerTech Times
Ryan Reynolds e Tim Miller

In una recente intervista a GQ, Ryan si è soffermato su Deadpool ed ha svelato che sono stati necessari 11 anni di pressione su 20th Century Fox per ottenere il lascia passare alla realizzazione del film. L'attore ha parlato, infatti, di un percorso molto difficile e di uno strabiliante risultato finale ottenuto grazie ad una comunanza di vedute con tutti i membri dello staff. 

Ryan però ha confermato anche una voce che circolava da tempo secondo cui c'erano già stati dei contrasti in fase di post-produzione con Miller:

So quando esercitare il controllo e quando cedere. Non mi sono seduto con Tim Miller per dirgli "gli effetti speciali di Deadpool devono essere fatti in questo modo". Quell'uomo è un mago degli effetti visivi. Ci sono però dei personaggi e delle atmosfere che conosco veramente bene e ho avuto a che fare con questo progetto più a lungo di chiunque altro, eccetto gli autori del fumetto. Per undici anni ho cercato di scalare la montagna come Sisifo, trasportando io stesso la pietra sulla mia schiena. Sarò quindi nel progetto dal momento in cui inizia al momento in cui finisce.

Le parole di Reynolds lasciano intendere quanto l'interprete del mercenario sia presente e attivo in tutte le fasi di lavorazione. Se si considera poi il successo del primo capitolo di Deadpool, non è difficile immaginare che la sua influenza sia ulteriormente cresciuta.

Insomma, le divergenze creative non sono state spiegate nel dettaglio. L'intervista sembra però confermare tra le righe una certa insanabile contrapposizione di vedute, cominciata prima del sequel. 

Che cosa ha detto Ryan di specifico su Tim Miller? L'attore non si è lasciato andare a commenti negativi sul lavoro del regista e si è definito addirittura triste per il suo abbandono: 

Tutto quello che posso aggiungere è che sono triste di vederlo fuori dal film. Tim è un regista brillante e nessuno ha lavorato più duramente di lui alla realizzazione di Deadpool. 

Intanto, le riprese del sequel dovrebbero iniziare a gennaio 2017 con il nuovo regista. Sarà David Leitch (John Wick)? Oppure Drew Goddard (Quella Casa nel Bosco)? O ancora Magnus Martens (Luke Cage e Agents of S.H.I.E.L.D.)?

Rimanete su MondoFox per tutte le prossime novità!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.