FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones e la guerra dei droni: nuovi spoiler dal set in Spagna

di -

Game of Thrones ha dichiarato guerra ai droni, dopo la massiccia fuga di spoiler dal set in Irlanda e la difficoltà a mantenere la segretezza in quello in Spagna.

Nikolaj Coster-Waldau nei panni di Jaime Lannister durante l'assedio di Delta delle Acque

380 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Se pensate che gli Estranei rappresentino la più grande minaccia che incombe su Westeros, vi sbagliate. Il peggior nemico di Jon, Daenerys e compagnia sono i droni. Avete letto bene, nessun errore. I dispositivi volanti radiocomandati sono il vero flagello della stagione 7 di Game of Thrones e la ragione è presto detta: sono la principale causa di spoiler.

Con il procedere della storia, la curiosità è alle stelle e sono sempre di più gli appassionati e i paparazzi che si appostano nei luoghi delle riprese per carpire gli sviluppi della trama. I mezzi utilizzati sono svariati, ma i droni stanno rapidamente prendendo piede, perché permettono di scattare foto e realizzare video senza poter essere bloccati. 

L'allarme è stato lanciato sulle pagine del Financial Times da Noah Price, uno dei responsabili dello sviluppo tecnologico di G4S - la società che si occupa della sicurezza delle varie location utilizzate per girare - dopo la massiccia fuga di notizie dal set di Belfast, in Irlanda del Nord, e la difficoltà a mantenere la segretezza in quello di Trujillo, in Spagna.

Un meme degli spoiler su Games of Thrones
Ned Stark e gli spoiler su Game of Thrones...

Attenzione! Possibili spoiler!

La produzione di Game of Thrones ha "bloccato" diversi siti nella penisola iberica, ma è stato subito chiaro quello nella comunità autonoma dell'Estremadura è il più importante, perché utilizzato per ricreare Castel Granito, ovvero la storica fortezza di casa Lannister.

Stando alle indiscrezioni carpite proprio con i droni, nella prossima stagione della serie HBO qui si combatterà una battaglia campale, che vedrà da una parte Jaime e il fidato (più o meno) Ser Bronn e dall'altra l'esercito degli Immacolati, guidato da Verme Grigio.

Non solo, all'epico scontro prenderanno probabilmente parte anche due draghi e vari personaggi che, allo stato attuale delle cose, "non si sono ancora uniti", come scrive il Daily Mail Online.

Com'è facile intuire, le riprese con i droni sono illegali e non solo perché rubano immagini non autorizzate della serie HBO, ma anche perché infrangono delle precise regole stabilite dalla Civil Aviaton Autorithy.

Secondo queste disposizioni, i velivoli volanti radiocomandati muniti di telecamere devono mantenere una distanza di almeno 50 metri da persone, veicoli, edifici e altre strutture e non possono avvicinarsi ad aree congestionate e a manifestazioni affollate, come concerti ed eventi sportivi.

Tuttavia, neppure la consapevolezza di commettere un reato fa desistere i paparazzi e così la produzione di Game of Thrones e la G4S stanno valutando vari sistemi per mettere "fuori combattimento" i droni.

Tra le possibilità allo studio, ci sono quelle di mandare in tilt il segnale per il controllo a distanza e di "hackerarlo", in modo da poter prendere il comando dell'apparecchio, oltre all'idea di utilizzare degli uccelli rapaci per allontanare i velivoli. La soluzione più semplice, ovvero abbattere i droni, è quella meno considerata, perché il rischio è che cadano sulle persone e le feriscano.

Insomma, la guerra è dichiarata, come ha confermato Price al Financial Times:

Come tutti, stiamo cercando di tenere il passo con lo sviluppo della tecnologia. Si tratta di una sfida enorme per ogni realtà che opera nel settore della sicurezza.

Sarà. Ma Drogon sarebbe decisamente più efficace. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.