FOX  

Alanna Masterson, Tara di The Walking Dead, risponde agli haters che l'hanno definita "grassa"

di -

Alanna Masterson non ci sta. L'interprete di Tara in The Walking Dead ha risposto per le rime agli haters che l'hanno attaccata sui social, definendola "grassa".

Alanna Masterson in occasione di un evento ufficiale

1k condivisioni 2 commenti 5 stelle

Share

Il body shaming non è cosa nuova nello showbiz. L'ultimo caso eclatante è stato quello che ha visto lo stilista Tommy Hilfiger definire Gigi Hadid troppo bassa e grassa per le sue creazioni, ma più spesso le offese non arrivano dagli addetti ai lavori, bensì dai (sedicenti) fan.

La pratica di insultare la celebrità di turno sui social per il suo aspetto e il suo peso ha già mietuto diverse vittime (Wentworth Miller e Leslie Jones ne sanno qualcosa) e stavolta è toccato ad Alanna Masterson di The Walking Dead fare i conti con l'odio di troll e haters.

Dopo essersi temporaneamente congedata dalla serie AMC a marzo 2016, l'interprete di Tara è tornata nel sesto episodio della stagione 7. L'attrice è stata l'assoluta protagonista di Giura, ma anziché concentrarsi sulle sue doti recitative, gran parte del pubblico ha preferito commentare la sua forma fisica. E non in modo gentile.

Una scena dell'episodio Giura di The Walking DeadAMC
Alanna Masterson nei panni di Tara nell'episodio Giura

Alanna a novembre 2015 è diventata mamma di una bambina, Marlowe, e tra la gravidanza e il successivo allattamento il suo corpo naturalmente è cambiato. Tuttavia, come riporta TooFab, gli "odiatori di professione" su internet hanno visto solo un viso più morbido e fianchi più pieni e non hanno esitato un istante ad attaccare l'attrice, definendola "grassa".

La star di The Walking Dead, però, non è rimasta in silenzio e su Instagram ha risposto per le rime ai "leoni da tastiera", affermando di non avere alcun rimpianto per il proprio aspetto, perché è la dimostrazione dell'amore per sua figlia

Forse non riuscite a mettervelo in quella ottusa testa del c****, ma allattare un bambino per un anno (e farlo su un furgone, tra un ripresa e l'altra, nel bel mezzo dell'estate in Georgia) richiede un sacco di impegno, determinazione e programmazione. Così, prima che decidiate di commentare quanto il mio seno sia 'enorme' e come io sia diventata 'grassa', sappiate che questa piccolina ha iniziato la sua vita nel migliore dei modi possibili. Se potessi tornare indietro, non cambierei nulla. Continuerei volentieri a mangiare calorie per produrre latte per permettere alle sue piccole ossa di crescere.

Dear Instagram trolls, body shamers, and the men and woman who think it's ok to comment on my weight: I hope that you don't have children. And if you do, I hope you teach them about kindness and acceptance. I hope they learn that it isn't ok to make fun of people or call people names. I hope one day YOU learn what it takes to be a parent. A kind, selfless parent. A working parent. A parent that puts themselves in someone else's shoes. Maybe you can't get it through your thick fucking skull, but nursing a baby for a year (and pumping in a van between takes, in the dead of summer in Georgia) is a lot of work, determination, and scheduling. So before you decide to make a comment about my chest being "too large" or how "fat" I've become, just know that this little girl got the best start to life. I wouldn't have changed it for a second. I would've gladly continued to eat enough calories to produce milk for her little bones to grow. Also, grow the fuck up. Your mother should be ashamed for raising such a judgmental bully. I'm sure she knows how "courageous" you must be for trolling and hiding behind your Iphone and computers. P.s. I would LOVE to see any man or woman give birth to a baby, nurse the baby, and then work 17 hour days and NAIL their own stunts. P.s.s. Be kind to each other. We need it now more than ever. ❤️✌🏼️

A photo posted by Alanna Masterson (@lucytwobows) on

Ma l'attrice non si è limitata a replicare alle accuse e ha concluso il post mettendo haters e trolls di fronte alla loro pochezza e vigliaccheria:

Crescete, c****. Vostra madre dovrebbe vergognarsi di aver allevato dei simili bulli che non sanno fare altro che giudicare. Sono sicura che lei sappia come dovete essere "coraggiosi" per insultare le persone nascondendovi dietro uno schermo. P.S. Mi piacerebbe davvero molto vedervi diventare genitori, crescere un figlio e lavorare 17 ore al giorno, girando da voi le scene che richiedono stunt. P.P.S. Siate gentili gli uni con gli altri. Adesso ne abbiamo più bisogno che mai.

E a proposito di gentilezza, se volete sapere quale sarà il prossimo atto di cordialità di Negan, non perdetevi gli episodi della settima stagione di The Walking Dead, in prima assoluta il lunedì sera alle 21.00 su FOX.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.