FOX

Bernardo Bertolucci risponde alle reazioni sulla scena del burro di Ultimo Tango a Parigi

di -

Bertolucci è intervenuto per chiarire la polemica su Ultimo Tango a Parigi ed ha parlato di malinteso: le sue dichiarazioni sarebbero state mal interpretate.

Ultimo Tango a Parigi

33 condivisioni 0 commenti 4 stelle

Share

Sono passati 44 anni dall'uscita al cinema di Ultimo Tango a Parigi eppure il film continua ad alimentare scandali. 

In questi giorni, Bernardo Bertolucci è dovuto intervenire per chiarire l'ennesima polemica generata dalla famosa scena dello stupro.

Vi raccontiamo brevemente cosa è successo. Sui social è ricomparsa una intervista del regista rilasciata nel 2013. Nell'intervista, Bertolucci parlava proprio della scena incriminata sostenendo che lui e Marlon Brando non avessero informato la giovane protagonista Maria Schneider per ottenere da lei una reazione più realistica. 

Questa dichiarazione ha suscitato la reazione indignata di diverse star che hanno postato una serie di commenti su Twitter, da Jessica Chastain a Evan Rachel Wood fino a Chris Evans.

Visto il clamore, Bertolucci è intervenuto per spiegare il contenuto dell'intervista.

Variety ha riportato le parole del regista secondo cui Maria Schneider era perfettamente a conoscenza dello stupro ma non sapeva del burro. Le reazioni di questi giorni sarebbero state cioè generate da un equivoco. Bertolucci ha sottolineato come l'idea di usare il burro venne a lui e a Marlon Brando mentre quest'ultimo imburrava una baguette a colazione. 

L’idea di come girare questa scena è venuta a me e a Marlon Brando mentre stavamo facendo colazione... Ad un certo punto lui ha cominciato a spalmare il burro su una baguette: subito ci siamo lanciati un’occhiata complice. Abbiamo deciso di non dire niente a Maria per avere da lei una reazione più realistica riguardo l'uso improprio del burro. È questo che ha generato il malinteso. 

Bertolucci ha negato in maniera categorica che Maria fosse all'oscuro dello stupro, dato che la scena era contenuta nel copione e la giovane attrice lo conosceva alla perfezione. 

Alla luce di quest'ultima dichiarazione del regista ritenete che le recenti reazioni di indignazione siano state eccessive?

In realtà in una intervista rilasciata al Daily Mail nel 2007, Maria commentò la scena e parlò di umiliazione e di una certa assenza di gentilezza da parte di Marlon Brando.

Mi sono sentita umiliata e, ad essere onesti, anche un po' violentata da Marlon Brando e da Bernardo Bertolucci. Dopo la scena, Marlon non mi ha chiesto scusa e non mi ha neppure consolato. 

Purtroppo l'attrice si è ammalata di cancro ed è morta nel 2011 a soli 58 anni e non potrà più dire la sua sul film. Dopo la sua morte, però, Bertolucci affermò che avrebbe voluto scusarsi con lei e aggiunse che Maria era troppo giovane per affrontare serenamente l'impatto "del brutale successo del film".

E voi, cosa ne pensate di tutta la polemica? 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.