FoxLife

Tim Roth confessa gli abusi sessuali subiti da lui e dal padre

di -

Tim Roth ha fatto una serie di rivelazioni durante una recente intervista: l'attore ha confermato di essere stato abusato da piccolo dallo stesso stupratore di suo padre.

Tim Roth

255 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Tim Roth si è lasciato andare ad una serie di confessioni intime durante una intervista al The Guardian per la promozione della serie 10 Rillington Place, di cui è protagonista. 

Lo spunto è stato di natura politica. Il riferimento al suo scetticismo nei confronti di Donald Trump lo ha indotto a parlare del padre: l'ex politico Ernie Smith.

Tim ha raccontato che il padre è stato un ex combattente della RAF durante la guerra, poi è diventato un giornalista ed infine un politico. Negli anni '70 però ha lasciato la scena politica disgustato dagli scandali sessuali di quel periodo. 

Secondo l'attore, la scelta del padre è stata motivata dal suo passato di bambino abusato. 

Mio padre è stato abusato da ragazzino e ha avuto un’infanzia terribile... Era un'anima danneggiata, lo amavo. Era più divertente che arrabbiato. Ma è stato abusato e lo sono stato anche io. Non da lui, ma da chi ha abusato di lui.

Tim ha poi svelato che lo stupratore era suo nonno. In realtà, l'attore aveva già rivelato di essere stato vittima di abusi.

Era l'epoca del suo debutto alla regia con il film Zona di Guerra (1999) e la scelta di rivelare la tragedia della sua infanzia non era casuale. La pellicola, infatti, racconta di un padre stupratore e delle sue due vittime. Oggi, l'attore conferma che quel film è stato un esperimento terapeutico che, evidentemente, deve averlo aiutato a guardarsi dentro. 

Zona di guerra di Tim RothGuardian
Una scena del film Zona di guerra

In realtà, sembra proprio che Tim abbia portato più volte i suoi fantasmi sul piccolo e sul grande schermo con ruoli che hanno coinciso spesso con personalità disturbate.

Il suo ultimo personaggio è, per esempio, il serial killer John Christie. L'uomo uccise otto donne nella sua casa al civico 10 di Rillington Place, nel quartiere Notting Hill di Londra.

Gli omicidi avvennero tra il 1943 e il 1953, ma l'uomo venne scoperto e subì un processo al termine del quale fu condannato all'impiccagione. 

Tim Roth nella serie 10 Rillington PlaceDaily Mail
Tim Roth protagonista della serie TV 10 Rillington Place

Un nuovo personaggio controverso per Tim che, forse, è in grado di capire meglio di altri cosa si cela nell'anima di un mostro!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.