FOX  

Timeless – recensione dell'episodio 1x01: L'Hindenburg

Timeless è la serie d'intrattenimento che stavamo aspettando: intrigante, leggera, piena di ritmo. E lo si nota sin dal suo primo episodio, con un viaggio nel 1937.

Recensione del primo episodio di Timeless

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Una macchina del tempo.
Tre viaggiatori.
Un astuto nemico che vuole cambiare la storia.

Queste sono le brevi premesse di Timeless, la serie NBC che ha conquistato gli Stati Uniti e non solo.
Bilanciando i giusti ingredienti, la serie creata da Eric Kripke e Shawn Ryan si presenta come una delle novità più interessanti della stagione televisiva.

Timeless si apre con un grande problema: un potente criminale riesce a rubare la macchina del tempo su cui lavorava segretamente un'agenzia governativa. Per impedire all'anarchico di cambiare l'intera storia dell'America, il Governo dovrà fare affidamento su tre giovani talenti.

Conosciamo immediatamente i protagonisti: Lucy Preston è un’esperta di storia. Determinata e testarda. Wyatt Logan è un cinico soldato. Infine, Rufus Carlin è un brillante ingegnere che non fa fatica a conquistarci. Ognuno di loro è un tassello importante nel puzzle che dovrà portare alla sconfitta di Garcia Flynn, l’uomo che ha rubato la macchina del tempo e sta tentando di cambiare la storia.

Il primo viaggio di Lucy, Wyatt e Rufus nel 1937

Come prima avventura nel passato, Lucy, Wyatt e Rufus dovranno viaggiare nel 1937, per impedire che Flynn causi l'intera esplosione dell’Hindenburg, il dirigibile che prese fuoco e provocò la morte di circa 35 persone. Se questo è davvero il suo piano.

Ma per i tre protagonisti non è facile improvvisarsi eroi, soprattutto quando i loro colleghi sono più o meno…degli sconosciuti. Non è facile collaborare e mettere la propria vita nelle mani di persone che non conosciamo. Ma questo rischio è proprio la parte più interessante dell'avventura. 

L'episodio ha il merito di ingranare subito la marcia: non esiste lentezza, ma un ritmo frenetico che tiene alta la tensione.

Goran Višnjic è il villain Garcia Flynn

Sin da subito scopriamo molto delle personalità dei personaggi: Lucy ama la storia ed è leale e coraggiosa. Wyatt è tormentato da un brutto ricordo, ma è un eccellente soldato – il suo desiderio di salvare tutti gli procurerà non pochi problemi. Rufus è ironico, senza filtri e incredibilmente brillante.

Spero tu abbia una lunga, lunga vita. Abbastanza lunga da vedere Michael Jordan fare una schiacciata, Michael Jackson ballare e Mike Tyson che fa a pugni. 

Non ci sorprende che siano loro i prescelti. Ma è altrettanto facile intuire che c’è un motivo dietro questa scelta, molto più intricato di quanto sembra.
E questo ci porta al villain della serie: Garcia Flynn. Interpretato in modo eccellente dall'attore croato Goran Višnjić, Flynn si presenta sin da subito come un nemico intelligente e affascinante. Dopo il primo episodio, non vediamo l'ora di sapere molto di più su di lui.

Timeless trasforma la storia in un’avventura – leggera, piena di ritmo e non priva di colpi di scena semplici ma costruiti per intrattenere e alimentare la curiosità.
Le domande con cui ci ha lasciato il primo episodio sono troppe. Speriamo che la serie riesca a darci tutte le risposte.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.