FOX

Mad Max, uno sguardo ravvicinato alla High-Octane Collection

di -

Già disponibile nei negozi, la Mad Max: High-Octane Collection racchiude i quattro film della saga, la versione in b/n di Fury Road e un documentario sulla genesi di Mad Max.

I due protagonisti di Mad Max: Fury Road

82 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Era dal 1981 che George Miller aveva in mente di realizzare una versione in bianco e nero di uno degli episodi di Mad Max, la saga post-apocalittica che ha reso celebre Mel Gibson e attualmente arrivata al suo quarto capitolo.

Rimasto affascinato dalla visione della copia grezza di Interceptor - Il guerriero della strada su cui il compositore Brian May stava creando le musiche del film, il regista arrivò infatti alla conclusione che il modo ideale per raccontare le gesta di Max Rockatansky fosse attraverso l'uso del b/n contrapposto colonna sonora, eliminando colori e dialoghi.

Questo sogno si è ora in parte concretizzato con l'uscita della High-Octane Collection, il cofanetto targato Warner Bros. che propone la saga di Mad Max in alta definizione e che contiene anche un'inedita versione in bianco e nero di Mad Max: Fury Road, ultimo capitolo della saga.

La copertina del blu-ray di Mad Max: High-Octane Collection

Introdotta da una breve clip del regista e ribattezzata "Black & Chrome", questa speciale edizione del film con protagonisti Tom Hardy e Charlize Theron si presenta con un nuovo master 2k in bianco e nero, realizzata sotto la supervisione di Miller stesso.

È infatti d'obbligo precisare che questa non è una semplice conversione in b/n della pellicola originale ma una versione rimaneggiata dal cineasta australiano, che ne ha aumentato i contrasti per rafforzare i dettagli e rendere ancora più epico l'inseguimento nel deserto.

La visione di questa edizione di Fury Road palesa poi in maniera ancora più forte alcuni riferimenti che Miller ha voluto inserire per omaggiare lungometraggi del passato come La fontana della vergine di Ingmar Bergman o il capolavoro del cinema muto Come vinsi la guerra di Buster Keaton. 

Purtroppo niente da fare per quanto riguarda il sonoro, rimasto inalterato rispetto alla versione cinematografica - quindi dotato di dialoghi - e proposto nel solito Dolby Digital 5.1 per quanto riguarda la traccia italiana e in Dolby Atmos per quanto riguarda quella originale in inglese.

Uno dei tanti rimandi che George Miller ha inserito in Mad Max: Fury Road per omaggiare il cinema muto

Oltre ai quattro film della saga in alta definizione e alla "Black & Chrome" di Mad Max: Fury Road, la High-Octane Collection contiene anche un DVD con l'inedito Madness of Max, un documentario di quasi due ore e mezzo che ci porta dietro le quinte della pellicola che ha dato inizio alla saga.

Questo disco rappresenta senza ombra di dubbio il motivo principale per entrare in possesso del cofanetto, una vera e propria carrellata di curiosità e aneddoti sulla genesi e sulla lavorazione di Interceptor, condita di interviste esclusive al cast e alla troupe del lungometraggio.

Se non avete ancora acquistato i Blu-ray della quadrilogia post-apocalittica firmata da George Miller o volete semplicemente fare un regalo di Natale a qualche amico che nel 2015 è accorso più volte in sala per vedersi sul grande schermo l'ultimo capitolo, la Mad Max: High-Octane Collection è l'acquisto migliore che potreste fare.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.