FoxLife

La Bella e la Bestia mostra gli abitanti del castello in forma umana

Un primo sguardo ad Emma Thompson, Ian McKellen e un irroconoscibile Ewan McGregor in costume.

Belle e suo padre nel live-action La Bella e la Bestia

28 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

La maledizione scagliata su un altezzoso principe da una bellissima fata fece di più che trasformare lui in un'orrenda bestia. La magia avvolse anche il suo intero castello e tutti coloro che vi vivevano, intrappolandoli nelle forme di orologi, candelabri o persino vistosi armadi.

Quegli oggetti parlanti sono uno degli elementi più iconici della favola de La Bella e la Bestia e presto torneranno a farci sognare con un nuovo live-action Disney. Ma quale sarà il loro aspetto, una volta diventati di nuovo umani?

Un'immagine da poco emersa dal web risponde anche a questa domanda sul film di Bill Condon. In un cartonato destinato alle sale statunitensi, vediamo i protagonisti principali del remake, inclusi alcuni abitanti del villaggio di Belle e diversi servitori del principe:

Nella parte sinistra dell'immagine vediamo Belle (Emma Watson) e poco più sotto suo padre (Kevin Kline), Gaston (Luke Evans) e l'impacciato LeFou (Josh Gash). Ma è il lato destro dell'immagine a presentarci una novità: sotto la Bestia (Dan Stevens) sono infatti riuniti gli abitanti del suo castello incantato.

Dall'alto, vediamo Mrs. Bric (Emma Thompson), Lumière (Ewan McGregor), Tokins (Ian McKellen), Cadenza (Stanley Tucci), Guardaroba (Audra McDonald) e la civettuola Spolverina (Gugu Mbatha-Raw). Il cartonato riprende anche l'iconica scena in cui Belle danza con la Bestia, già usata nel poster ufficiale del film, e ci mostra alcuni personaggi-chiave ancora vittime della maledizione della fata.

Tockins, Mrs Bric, Lumière e Spolverina trasformati dalla fata de La Bella e la Bestia

Il live-action de La Bella e la Bestia arriverà nelle sale italiane il 16 marzo 2017, con un giorno di anticipo rispetto agli Stati Uniti. Che ne pensate di questa nuova immagine?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.