FoxAnimation

Alike ha vinto il premio Goya come miglior corto animato del 2016

di -

La monotonia della vita ingrigisce adulti e bambini, facendo perdere il vero senso e la bellezza della vita fatta di colori vivi e stupore per la semplicità.

Un particolare tratto dalla locandina di Alike

88 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Alike è un corto animato di Daniel Martínez Lara e Rafa Cano Méndez, ha vinto il premio Goya come Miglior corto animato del 2016. Il cortometraggio mostra in modo semplice, essenziale e d'impatto come sia necessario non smorzare la creatività e la fantasia dei più piccoli.

Gli adulti corrono tutto il giorno senza sosta e con grande affanno dietro al tempo, al lavoro, agli impegni e ai doveri imposti dalla società. Vivendo in questo modo si diventa come degli automi, spenti, grigi, stanchi e senza vitalità.

Questo loop nel quale ciascun essere umano finisce per essere risucchiato col tempo diventa la vita, quella stessa che si professa essere la più importante per un uomo e per la sua crescita.

Ed è così che, diventando genitori, si cerca di insegnare questa monotonia ai propri figli, credendo che sia la cosa giusta. Ci si affanna quotidianamente per renderli delle "macchine" più precise ed efficienti rispetto a quelle già presenti sul mercato umano.

Si insegna che studiare tanto sia importante, che la disciplina ed il rigore siano fondamentali e lo si trasmette già dalla più tenera età.

Si educano i bambini credendo che bisogna vivere con rigore, rispettando tutte le regole esistenti ma, in questo mondo, per la creatività non viene ritagliato neanche un piccolo posto e si finisce per dimenticare l'importanza della fantasia e della libertà d'espressione in ogni sua singola forma.

Da una scena di AlikeHDCopyright
Immagine tratta dal cortometraggio

Così il bambino cresce appesantito da obblighi e da doveri e si spegne lentamente, perdendo il sorriso.

A scuola inizia ad annoiarsi perché non seguendo la sua indole e le proprie predisposizioni naturali verso la fantasia: si omologa anche quando non dovrebbe.

Per gli autori di Alike invece il mondo deve vivere e nutrirsi di fantasia, di stupore e di gesti semplici come un abbraccio tra un padre ed un figlio. Un semplice gesto d'affetto infatti è importante per trasmettere calore umano, amore e bellezza perché ci si nutre anche di elementi, sensazioni e azioni che non contengono obblighi e doveri.

Quello che vuole comunicare il cortometraggio attraverso le immagini semplici di un giorno ordinario è che questo grigiore che si trasmette non fa bene al cuore e all'anima di nessun essere umano, soprattutto all'interno del nucleo familiare.

Padre e figlio mentre camminano per la stradaHDCopyright CGMeetup
I protagonisti del cortometraggio Alike

Un bambino se viene privato della sua fantasia e della propria allegria difficilmente donerà un sorriso sincero e sarà realmente sereno perché, diventato ormai grigio come un adulto, finirà per spegnersi e perdere la sua creatività e individualità unica ed inimitabile.

Inoltre quell'abbraccio che il genitore si aspetta la sera dopo una giornata svolta tra lavoro, obblighi e attese non sarà più un gesto carico di quel calore unico, pieno di vitalità che solo un bambino sa da dare. Ma diventerà un gesto vuoto e automatico privato della sua importanza affettiva.

Lo stupore è importante per vivere pienamente e con serenità: sono questi i sentimenti per cui si trova la forza e l'energia per affrontare un'altra giornata lavorativa che può essere meno grigia di come siamo abituati a credere che essa sia.

Alike mostra teneramente il rapporto intimo tra un padre e un figlio e questa volta decide di mostrare quella la figura che spesso viene lasciata in penombra perché reputata marginale ma anche i papà sono importanti e dobbiamo ricordarcelo un po' tutti.

Ecco il video completo del miglior cortometraggio animato del 2016.

Buona visione!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.