FOX

Suicide Squad, ecco cosa contengono le scene inedite della Extended Edition

di -

La Extended Edition di Suicide Squad aggiunge 11 minuti inediti alla pellicola diretta da David Ayer. Ecco cosa contengono nel dettaglio!

I protagonisti di Suicide Squad

171 condivisioni 0 commenti 3 stelle

Share

Nonostante sia stata una delle pellicole più discusse del 2016, detestata tanto dalla stampa quanto da buona parte del pubblico, Suicide Squad di David Ayer è comunque riuscita a imporsi come uno dei più grandi successi commerciali di quest'anno.

A distanza di quattro mesi dalla sua release cinematografica, il film di David Ayer è ora approdato in home video, proposto anche in Italia in due versioni leggermente differenti: quella cinematografica, disponibile nelle edizioni disco singolo in DVD e Blu-ray, e quella estesa, contenente undici minuti completamente inediti e disponibile soltanto all'interno dei cofanetti Blu-ray 3D e 4K Ultra HD.

Grazie a Warner Bros., che ci ha gentilmente fornito una copia della "extended cut" di Suicide Squad, noi di MondoFox siamo in grado di svelarvi cosa contengono le scene inserite in questa seconda versione della pellicola.

1 - I flashback del Joker

Joker e Harley Quinn in una scena dalla versione estesa del film

Chi si aspettava di trovare nella versione estesa di Suicide Squad una maggiore presenza della nemesi per eccellenza di Batman purtroppo rimarrà deluso.

Degli undici minuti aggiuntivi, solo tre sono infatti dedicati al Joker di Jared Leto: si tratta di due sequenze flashback che vanno in qualche modo ad arricchire il suo rapporto con la dottoressa Harleen Quinzel, motivando in parte la trasformazione di quest'ultima in Harley Quinn.

La prima estende - con l'aggiunta di alcune battute di dialogo - la scena in cui il Principe Pagliaccio del Crimine pratica l'elettroshock alla psichiatra dell'Arkham Asylum, mentre la seconda ci mostra Harleen prima inseguire l’auto del Joker in sella a una moto da corsa per poi puntargli una pistola alla fronte, due segmenti presenti più volte nei trailer del film.

2 - Il pranzo di Killer Croc

Killer Croc in Suicide Squad

Ben tre scene dell'edizione estesa di Suicide Squad sono dedicate all'alimentazione di Killer Croc.

A prima vista queste brevi sequenze possono non dire molto agli spettatori che non seguono i fumetti di Batman, ma sono in realtà importanti in quanto aiutano a collegare maggiormente il villain alla sua controparte cartacea.

L'esempio più lampante si ha in quella ambientata durante l'introduzione del personaggio, in cui un gruppo di guardie - tra cui figura anche il regista David Ayer - nutre Croc con una capra morta.

In questa breve scena viene infatti esplicitato che in passato il mostruoso criminale ha strappato via una mano a uno dei secondini della prigione, lo stesso destino toccato nei fumetti al povero Aaron Cash, una delle guardie dell'Arkham Asylum.

3 - Un'abbondante dose di Harley Quinn

Harley Quinn e El Diablo in una scena del film

La maggior parte dei minuti presenti nell'edizione estesa del film sono il prolungamento di alcune scene già presenti nella versione cinematografica della pellicola, come alcuni scambi di battute tra i vari criminali o il giro di bevute al bar che precede l'ultimo atto.

L'Harley Quinn di Margot Robbie è indubbiamente il personaggio più presente in questi segmenti, in cui la vediamo giocare con il suo passato da psicologa cercando di analizzare i suoi compagni, riuscendo tra l'altro a far togliere la maschera a Katana.

Le confezioni dell'edizione in Blu-ray 3D e 4K Ultra HD di Suicide Squad

In conclusione, gli undici minuti aggiuntivi dell'edizione estesa di Suicide Squad arricchiscono la pellicola senza però stravolgerne il senso, lasciando inalterato lo svolgersi della storia per rifinire il rapporto tra i vari personaggi.

Quello che più dispiace di questa seconda versione del film è che si sia deciso di andare ad arricchire personaggi come Harley Quinn - già abbondantemente caratterizzata nella versione cinematografica - invece che figure più deboli quali Captain Boomerang o Slipknot, di cui ci aspettavamo di trovare almeno il segmento introduttivo non mostrato nelle sale.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.