FoxLife

Meryl Streep contro Donald Trump ai Golden Globes 2017

di -

Non le manda di certo a dire, Meryl Streep! L'attrice ha pronunciato un discorso di ringraziamento piuttosto insolito, prendendo di mira il Presidente Donald Trump.

Primo piano di Meryl Streep ai Golden Globes 2017

146 condivisioni 1 commento 4 stelle

Share

Ai Golden Globes 2017 non sono di certo mancate le emozioni, nè tantomeno i colpi di scena.

La cerimonia di premiazione tenutasi ieri notte al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills ci ha riservato numerosi momenti degni di nota, a partire dal toccante discorso di ringraziamento di Ryan Gosling - dedicato alla sua compagna Eva Mendes - sino ad approdare alle parole dai toni ben diversi che, invece, sono state pronunciate da Meryl Streep.

L'attrice ha vinto un importante premio alla carriera e ha avuto l'opportunità di dire la sua tenendo un discorso davvero poco convenzionale. La Streep, infatti, si è lanciata in una lunga dissertazione che ha toccato argomenti anche molto importanti e attuali, primo su tutti l'operato del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Non è di certo un mistero che molti esponenti dello showbiz non abbiano accettato di buon grado l'ascesa alla Casa Bianca del tycoon. Tra le tante personalità dello spettacolo che non si riconoscono nel loro attuale Presidente c'è anche Meryl Streep.

Il discorso dell'intrepida attrice è cominciato con una battuta circa i numerosi attacchi che Trump ha rivolto agli stranieri e alla stampa nel corso della sua campagna elettorale, alludendo ovviamente al fatto che i Golden Globes vengono ogni anno assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association, composta da giornalisti di tutto il mondo.

Questa sera noi apparteniamo al gruppo di persone più denigrato dalla società americana, ossia Hollywood, gli stranieri e la stampa. Hollywood è piena di stranieri, se li cacciamo tutti non ci resterà fare altro che guardare il football e le arti marziali, che non sono poi di certo un'arte vera e propria!

La Streep ha poi chiamato in causa Donald Trump, facendo riferimento ad un triste episodio che ha avuto come protagonista proprio il nuovo Presidente. Durante la sua campagna, infatti, Trump ha deriso un giornalista disabile che lo aveva criticato, suscitando l'indignazione di molti, Meryl Streep compresa.

Mi si è spezzato il cuore. Questo istinto di umiliare l’altro, quando è insito in qualcuno con una visibilità così grande, qualcuno di tanto potente, arriva nella vita di tutti noi e autorizza a comportarsi nello stesso modo. La mancanza di rispetto causa altra mancanza di rispetto, la violenza chiama altra violenza e quando i potenti sfruttano il loro ruolo per maltrattare gli altri perdiamo tutti quanti!

Meryl Streep durante il suo discorso ai Golden Globes 2017HDGetty

Per questo, la protagonista de Il diavolo veste Prada si è rivolta direttamente alla stampa.

Noi abbiamo bisogno della stampa per tenere a bada il potere, per questo i nostri padri fondatori hanno voluto che la libertà di stampa venisse riconosciuta dalla Costituzione.

Meryl Streep, infine, ha chiuso il proprio discorso ricordando l'amica Carrie Fisher, recentemente scomparsa.

Come disse una volta la Principessa Leila, mia grande amica: 'Prendi il tuo cuore spezzato e fallo diventare arte!'.

Primo piano di Meryl StreepHDGetty

Grazie Meryl, per questa lezione così preziosa!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.