FoxLife

Robert De Niro supporta Meryl Streep dopo le polemiche con Donald Trump

di -

Il discorso di Meryl Streep ai Golden Globes non è passato inosservato agli occhi di Robert De Niro. L'attore ha ringraziato la sua collega scrivendole un'accorata lettera.

Primo piano di Robert De Niro e Meryl Streep

81 condivisioni 1 commento

Condividi

Uno dei momenti in assoluto più importanti degli ultimi Golden Globes ha avuto come protagonista Meryl Streep, premiata per la sua lunga e densa carriera.

L'attrice, come di consueto, ha ritirato il suo Globo d'oro pronunciando un discorso di ringraziamento, che è immediatamente suonato diverso dagli altri, sin dalle prime parole. La Streep, infatti, ha spostato l'attenzione dall'atmosfera patinata della kermesse alla situazione politica statunitense, ribadendo con coraggio la sua posizione nei riguardi dell'attuale Presidente, Donald Trump.

Meryl Streep - una delle tante celebrities a non aver accolto di buon grado l'ascesa del tycoon alla Casa Bianca - non ha mai nominato Trump, ma ha espresso in modo conciso la sua opinione circa il suo operato. In particolare, Meryl ha invitato la stampa - spesso sotto accusa durante la campagna elettorale del magnate - a non rinunciare mai alla propria libertà di espressione.

Per l'attrice è inconcepibile, inoltre, che un Presidente possa assumere atteggiamenti violenti e aggressivi, da vero bullo, nei riguardi dei più deboli. Dopo aver ricordato un increscioso episodio durante il quale Trump ha deriso un giornalista disabile - reo solamente di aver espresso la propria opinione - Meryl Streep ha concluso il suo discorso.

Quando l'istinto di umiliare risiede in una persona così potente, arriva nella vita di tutti gli altri invitandoli e autorizzandoli a fare lo stesso. La mancanza di rispetto provoca altra mancanza di rispetto e la violenza chiama altra violenza. Perdiamo tutti quanti se i potenti sfruttano il loro ruolo privilegiato per maltrattare il prossimo!

Un'immagine di Meryl Streep ai Golden GlobesHDGetty

Le parole di Meryl Streep non sono andate giù a Donald Trump, che ha offeso l'attrice su Twitter definendola "sopravvalutata".

Non sono mancate le reazioni di tanti esponenti dello showbiz, che hanno espresso la loro solidarietà a Meryl Streep. In molti hanno manifestato il proprio disappunto per il comportamento del Presidente servendosi dei social e della stampa, tra cui Lena Dunham, Ben Affleck e Viola Davis.

Primo piano di Robert De NiroHDGetty

In particolare, Robert De Niro ha deciso di scrivere una lettera a Meryl Streep, di cui People ha riportato alcuni stralci.

Quello che hai fatto è stato grandioso. C'era bisogno di dire quelle cose e tu le hai dette meravigliosamente. Ti stimo così tanto per averlo fatto mentre il mondo osannava i tuoi traguardi e il tuo successo! Condivido i tuoi sentimenti circa i bulli e i prepotenti: quando è troppo è troppo. Con la tua eleganza e la tua intelligenza, tu riesci ad avere una voce potente, che ispira gli altri e li invita a parlare come se anche la loro voce potesse essere ascoltata. Tutti dobbiamo farci sentire!

Non è un mistero che De Niro non nutra particolare simpatia nei riguardi di Donald Trump. Lo scorso ottobre l'attore ha realizzato un video in cui ha definito Trump "un disastro nazionale" (e non solo!), dichiarando di volergli dare un pugno in pieno volto.

De Niro ha poi ritrattato la propria posizione in seguito all'elezione di Trump, assumendo un atteggiamento meno aggressivo e più conciliante.

A quanto pare, però, non ha cambiato opinione!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.