FOX  

Salem, terza stagione. Recensione episodio 1: Il Risveglio

di -

In questo episodio Anne Hale continua a tenere prigioniero il marito Cotton, John Holden vaga per Salem in cerca di vendetta e Tituba tenta una missione disperata.

Lo stregone Sebastian, la strega Anne e il diavolo osservano Salem

129 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Lunedì 9 gennaio è andato in onda in Prima visione assoluta su FOX il primo episodio della terza e ultima stagione di Salem: come se la caverà il mondo dopo l’arrivo del diavolo sulla Terra?

Il primo episodio non è mai una cosa semplice soprattutto se gli intrecci narrativi erano rimasti sospesi in un cliffhanger lungo più di un anno.

Ebbene Il Risveglio, complice una terza stagione che sarà più breve delle altre (solo dieci episodi rispetto ai tredici cui eravamo abituati), risolve questo problema precipitandoci subito nel centro dell’azione, recuperando tutti i personaggi e piazzandoli sulla scacchiera, pronti a fare le loro mosse.

Alcuni degli attori protagonisti di Salem al Comic-Con 2016 di San DiegoHDGettyImages

Lo fa creando anche un piccolo cortocircuito narrativo tutto merito della traduzione italiana del titolo (in inglese l’episodio si intitolava After The Fall): è infatti con il risveglio di una creatura fatta di radici e insetti, mostruosità che esce dalle ombre della notte, che inizia l'episodio. Questo prima di un secondo e ben più importante risveglio che chiuderà la puntata.

Ma come se le stanno cavando tutti i protagonisti della serie dopo l’incarnazione del diavolo nel corpo del piccolo John (Oliver Bell)?

Il giovane Cotton Mather (Seth Gabel) è imprigionato in un’eterna luna di miele con la moglie strega Anne Hale (Tamzin Merchant) la quale ha confezionato per il povero Cotton un futuro simile a quello del defunto George Sibley. Tra le viscere di Cotton si agita infatti il ratto-famiglio Brown Jenkins capace di spezzare la volontà del povero predicatore.

L'attrice Tamzin Merchant interpreta la determinata strega Anne HaleHDcraveonline.com

Il personaggio di Anne continua la sua interessantissima evoluzione da ragazza timorata di Dio e sognatrice della prima stagione, a strega sempre più consapevole dei propri poteri e sempre più determinata a proteggere ciò che, a modo suo, ama. Una sorta di purezza distorta dai poteri della stregoneria: siamo pronti a scommettere che il suo personaggio avrà un ruolo più che importante in quest’ultima stagione.

Un altro personaggio femminile che ha subito più di una semplice evoluzione è la spietata Mercy Lewis (Elise Eberle) che adesso ritroviamo a Salem, a capo di un postribolo, luogo nel quale vive la sua strana vita di vampiro moderno, attingendo sangue dalle malcapitate prostitute per curare i danni che il fuoco ha causato al suo corpo. È lei la protagonista di una delle più forti scene dell’episodio, il massacro di uno zio violento attraverso i gesti di un semplice gioco per bambini.

Elise Eberle interpreta la strega Mercy LewisHDblastr.com

Se le donne protagoniste di una serie che ha sempre visto personaggi femminili ben delineati al centro di tutto hanno le idee chiare, di certo la stessa cosa non si può dire del comparto maschile che, suo malgrado, frequenta la sfortunata Salem.

Il magistrato Hathorne (Jeremy Crutchley) si trova a dover gestire gli attacchi dei francesi che sono alle porte di Salem ed è costretto a graziare, facendone il capo delle guardie, John Holden (Shane West), sopravvissuto alle ferite grazie al sacrificio di Mary Sibley (Janet Montgomery) ma determinato a estirpare la stregoneria dalla città.

Il piccolo John e il suo servitore Sebastian MarburgHDvulture.com

Il rampollo Marburg (Joe Doyle), dopo il tradimento perpetrato ai danni della madre e la morte di Mary, vaga per Salem senza scopo se non quello di servire il diavolo. A poco valgono le lacrime versate sul sarcofago che ospita i resti della contessa Marburg: Sebastian è solo e forse vedrà una fine prematura grazie alla lama di John Holden che vediamo posata sul suo collo nel finale della puntata.

Ma non bisogna perdersi nella sofferenza, piuttosto ritrovare sé stessi.

Sono queste le parole con cui un diavolo sempre più trionfante cerca di incoraggiare il giovane Marburg. Ma se Sebastian dovesse seguire questo insegnamento, a chi andrebbe davvero la sua fedeltà?

Dunque, arrivati a questo punto, chi manca all’appello? Un’altra donna, la sensuale Tituba (una bellissima Ashley Madekwe).

La sensuale Tituba è interpretata dall'attrice Ashley MadekweHDGettyImages

Cieca ma accompagnata dalla chiaroveggenza che ha ereditato da Petrus ingoiandone gli occhi nelle scorse stagioni, decide di tentare l’impossibile alleandosi con le rimaste streghe dell’Essex. La congrega ha visto le proprie speranze di gloria vanificate dall’assassino della Madre per mano del piccolo John e perciò decide di aiutare Tituba in una missione tanto disperata quando pericolosa: resuscitare Mary Sibley, la strega più potente, madre dell’involucro mortale del diavolo e l’unica capace di opporsi al signore dell’oscurità.

La potente strega Mary Sibley è interpretata da Janet MontgomeryHDbreathecast.com

Ed ecco che vediamo chiudersi il cerchio aperto con l’inizio dell’episodio: gli ultimi minuti della puntata ci mostrano il risveglio di Mary Sibley, la resurrezione dell’unica speranza rimasta per Salem. E forse per il mondo intero.

Il prossimo episodio di Salem andrà in onda in Prima visione assoluta FOX lunedì 16 gennaio e si intitolerà Il Cuore è un Diavolo.

Cosa sarà del nostro mondo?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.