FOX  

Trump e i rapporti Russia-USA hanno cambiato The Americans

Joe Weisberg ha parlato dell'influenza dell'attuale clima politico su The Americans e del mancato inserimento di Vladimir Putin nella serie.

Elizabeth e Philip nella quarta stagione di The Americans

58 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Negli ultimi tempi, le relazioni tra Russia e Stati Uniti sono tornate a far versare pagine e pagine d'inchiostro (anche virtuale) a giornalisti di tutto il mondo. Tra le accuse d'influenzare i risultati delle recenti elezioni presidenziali e i non-verificati dossier compromettenti sulle attività di Donald Trump, ci sarebbe abbastanza materiale da creare una serie televisiva.

L'ex agente della CIA Joe Weisberg quella serie l'ha creata già nel 2013, ma non si era mai aspettato che The Americans diventasse una serie così attuale. Nel corso degli incontri giornalistici della Television Critics Association, lui e lo showrunner Joel Fields hanno spiegato a grandi linee come il quadro politico attuale influenzerà lo sviluppo del dramma.

Weisberg non sembra credere in una nuova Guerra Fredda, e pensa che le relazioni tra il suo paese e la Russia possano migliorare.

L'idea alla base di The Americans è che le persone a cui pensiamo come Il Nemico non devono per forza esserlo; sono come noi. [Una pausa e poi una risata] Non credo che lo show abbia funzionato.

Joel Fields e Joe Weisberg insieme al TCA Winter Press Tour nel 2016HD©Getty Images
Lo showrunner Joel Fields e il creatore di The Americans Joe Weisberg al TCA Winter Press Tour 2016

Fin dalla prima stagione, The Americans ha seguito le vicende di Elizabeth e Philip Jennings: una coppia di agenti del KGB sotto copertura che da anni vive negli Stati Uniti conducendo uno stile di vita apparentemente americano. Uno dei punti di forza di The Americans è proprio la sua capacità di farci simpatizzare con loro, pur non tralasciando nessuno degli aspetti negativi (e spesso brutali) legati alla loro missione - o a quella delle loro controparti statunitensi.

Ma raccontare la loro storia è diventato più difficile nell'attuale clima politico? Weisberg ha ammesso di provare una specie di divertimento tragico nel leggere tanti titoli di giornale su argomenti a cui sta lavorando nella serie. Allo stesso tempo, vedere "le cose sfuggire completamente al nostro controllo" non è una bella sensazione.

Gli eventi del recente panorama politico internazionale avranno un impatto immediato sui nuovi episodi della quinta stagione.

Gli attori  Noah Emmerich, Annet Mahendru, Keri Russell, Alison Wright e Matthew RhysHD©Getty Images
I protagonisti di The Americans Noah Emmerich, Annet Mahendru, Keri Russell, Alison Wright e Matthew Rhys

Come noto, prima di assumere il suo ruolo di Presidente, anche il russo Vladimir Putin faceva parte dei servizi segreti del proprio paese. Il suo periodo di servizio nel KGB coincide, a grandi linee, con quello in cui The Americans è ambientata. Non sorprenderà, quindi, scoprire che la sua possibile inclusione in alcuni episodi, magari sotto forma di cameo/citazione, è stata discussa a lungo da Weisberg e Fields. Tutto si è risolto in un nulla di fatto dopo le elezioni USA del 2016.

Ironicamente, se Donald Trump non fosse diventato il Presidente Eletto e il prossimo Presidente, avremmo potuto [avere un cameo di Putin in The Americans]. Ma ora non riusciamo ad immaginare un modo di farlo che non ci metta terribilmente a disagio.

Showrunner ed attori non si sono sbottonati molto su quello che aspetta Elizabeth e Phil nei prossimi episodi. Keri Russell e Matthew Rhys, però, hanno scherzato su quali fittizie identità i loro personaggi potrebbero assumere in futuro: "Un clown? Phil potrebbe provare a fare il giocoliere!"

La battuta è stato l'ingresso giusto per rivelare ai giornalisti presenti in sala che durante la stagione 5 avremo davvero delle sorprese in questo senso, ma niente di troppo estremo. La serie, in fondo, non è Mission: Impossibile.

Keri Russell e Matthew Rhys in un ritratto in bianco e neroHDFX
Keri Russell e Matthew Rhys interpretano due spie del KGB in The Americans

The Americans ha già in mente il suo ultimo arco narrativo, con un finale che le darà una conclusione definitiva e tirerà le fila di tutte le trame e sottotrame aperte.

La serie si concluderà nel 2018 con una sesta stagione composta da 10 episodi, 3 in meno rispetto a quelle precedenti. Il 7 marzo FX inizierà la trasmissione negli USA della quinta stagione, prossimamente in arrivo anche in Italia sui canali FOX.

Per noi, intanto, l'appuntamento con The Americans è fissato il giovedì alle 21:00 sul canale 112 con gli episodi della quarta stagione in prima visione assoluta.

Via: Deadline - Variety

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.