FOX  

Timeless – recensione dell'episodio 1x06: Il nastro del Watergate

di -

Nel sesto episodio, Il nastro di Watergate, Timeless ha immerso i suoi protagonisti in un'avventura negli anni '70. Cosa hanno combinato Lucy, Wyatt e Rufus?

Recensione sesto episodio di Timeless, Il nastro del Watergate

44 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Negli episodi precedenti di Timeless abbiamo abbiamo visto come Lucy, Wyatt e Rufus hanno pian piano conquistato l’uno la fiducia dell’altro – salvandosi a vicenda, confessandosi cose del proprio passato.

Il sesto episodio della prima stagione, Il nastro di Watergate, ha come tema proprio la fiducia. Una fiducia che, conquistata negli episodi precedenti, comincia a sgretolarsi tra i segreti e gli intrighi di Rittenhouse, la misteriosa organizzazione che il nostro villain Flynn vuole distruggere.

La nuova avventura del trio dei viaggi nel tempo è nel 1972. A Washington. I più esperti ricorderanno la data come una delle più importanti e significative della politica americana. Quell’anno, infatti, lo scandalo Watergate sconvolse l’America con le registrazioni illegali del Partito democratico a opera dei repubblicani.

Rufus è costretto a collaborare con Rittenhouse per proteggere la sua famiglia.

Lucy, Wyatt e Rufus sono quindi mandati negli anni delle proteste contro la guerra in Vietnam – piena di colori così sgargianti da infastidire anche Rufus – per mettere le mani sul nastro più famoso della storia americana. Ma, ovviamente, le cose non vanno come previsto e Flynn riesce a stare un passo avanti ai nostri protagonisti. 

Due importanti svolte hanno segnato questo episodio: alcuni segreti sono venuti a galla e l’esistenza di Rittenhouse è stata confermata. Wyatt non ha più fiducia nei suoi compagni, Lucy è confusa e tormentata all’idea di stare dalla parte dei cattivi, Rufus ha paura per la sua famiglia.

Ognuno di loro ha perso o sta per perdere qualcuno che ama. E se c'è una cosa che tutti i personaggi di Timeless hanno in comune, anche Flynn, è che per le persone che amano sarebbero disposti a tutto.

Flynn rivela un racconto doloroso del suo passato a Wyatt

Garcia Flynn sembrerà pur un pazzo, ma altrettanto pericolosi sembrano le inquietanti figure dietro Rittenhouse. E se il nostro trio stesse davvero dalla parte sbagliata? E se Flynn si rivelasse più lucido di quanto non sembri?

Inoltre, scopriamo alla fine dell’episodio, che il presunto padre di Lucy è anche un uomo di Rittenhouse, nonostante la ragazza non lo sappia ancora. Tutto si sta muovendo molto in fretta. Ogni episodio ha un ritmo incalzante, ma c’è il rischio di esaurire tutti i grandi colpi di scena.

Nel prossimo episodio Lucy, Wyatt e Rufus dovranno curare la loro fiducia ferita. E dovranno farlo nel 1754.


Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.