FOX

Da Alien: Covenant a War - Il Pianeta delle Scimmie, abbiamo visto i primi minuti dei film

di -

Siamo stati al Fox Footage 2017, dove sono state mostrate in anteprima alcune sequenze di film attesi come Alien: Covenant e War - Il Pianeta delle Scimmie.

Lo xenomorfo del nuovo Alien e la scimmia Cesare

343 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Un antipasto succulento, quello offerto dal FOX Footage 2017, l'evento attraverso cui la major ha mostrato in anteprima alla stampa italiana alcune sequenze dei titoli più attesi dell'anno: da Logan (di cui vi parleremo più avanti) a The War - Il Pianeta delle Scimmie passando per Alien: Covenant.

Durante i 120 minuti del footage è stato dato ampio spazio anche a La cura dal benessere, film con Dane DeHaan da tenere assolutamente d'occhio, e a The Greatest Showman on Earth, biopic musicale in cui Hugh Jackman presta il volto a P.T. Barnum, celebre inventore del circo a tre piste durante il Far West.

HD20th Century Fox
Il sangue è dappertutto nel trailer di Alien: Covenant

Brivido splatter

È Ridley Scott in persona a presentare alla stampa una delle sequenze più significative di Alien: Covenant, in cui viene mostrata una spedizione di coloni in procinto di atterrare su un pianeta sconosciuto. L'equipaggio della Covenant scoprirà ben presto l'esistenza di forme di vita aggressive che popolano il nuovo mondo.

L'anteprima del film con Michael Fassbender e Katherine Waterston ha fornito nuovi indizi sulle atmosfere del sequel di Prometheus, che si è rivelato ad un primo sguardo un horror decisamente splatter. Essere umani in preda alle convulsioni, fiotti di sangue, alieni assassini: lo spazio si colora nuovamente di rosso e gli interni di un cargo intergalattico - così come avvenne col Nostromo nell'originale del '79 - assumono la forma di un labirinto mortale.

Monkey Killer

Dalle atmosfere agghiaccianti dello sci-fi di Ridley Scott ai tratti epici di The War - Il Pianeta delle Scimmie, sequel di Apes Revolution che documenta il drammatico conflitto fra primati ed esseri umani. Introdotte dal regista Matt Reeves, le 3 clip riguardanti il nuovo capitolo della saga hanno rivelato che si tratterà a tutti gli effetti di uno war movie a tinte western, in cui la battaglia sul campo sarà speculare alla guerra di nervi combattuta tra Cesare e il Colonnello, spietato villain col volto di Woody Harrelson.

Sono passati due anni dagli eventi narrati in Apes revolution, due terribili anni in cui le ostilità fra le scimmie e l'uomo non sono mai cessate. Il film si apre con un manipolo di soldati che scova una trincea presieduta dalle scimmie. Inevitabile lo scontro: alle granate e ai colpi di mitra degli umani fanno seguito le frecce scagliate dalle scimmie a cavallo.

Ma è solo il preludio a quella che si preannuncia come una battaglia senza esclusione di colpi tra un Cesare turbato e risoluto - non lo abbiamo mai visto prima così cinico e spietato - e un personaggio estremo qual è il Colonnello impersonato da Harrelson. Tra inseguimenti tra le Sierras innevate, new entry che fungeranno da comic relief della pellicola (è il caso di "Scimmia Cattiva", vecchio esemplare da zoo dietro cui si cela l'attore Steve Zahn), a stupire in The War - Il Pianeta delle Scimmie è il mastodontico lavoro con la motion capture.

Le immagini mostrate, difatti, sono ancora provvisorie, caratterizzate da un rendering non completo. In alcune sequenze, addirittura, viene mostrato Andy Serkis ed è incredibile constatare come la recitazione sia assolutamente preservata dalla computer grafica. 

Incubo DeHaan

La cura dal benessere potrebbe essere il vero titolo outsider del 2017 di 20th Century Fox. Il film con Dane DeHaan fonde atmosfere horror e sequenze oniriche, rievocando titoli di genere come Shutter Island e, perché no, lo stesso Shining. L'attore di Come un tuono è un ambizioso dirigente di una multinazionale che si reca nelle Alpi svizzere per rintracciare l'amministratore delegato dell'azienda per cui lavora, rifugiatosi in un misterioso centro benessere.

Le prime immagini del film hanno mostrato un thriller in cui la tensione raggiunge picchi elevati, tra impiegati che muoiono all'interno di uffici "sinistri", enigmatici direttori (il Jason Isaacs de Il patriota) e le inquietanti proprietà organolettiche dell'acqua del centro termale.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.