FOX

David Ayer ha dei rimpianti sul Joker di Suicide Squad

di -

In risposta a un tweet di ringraziamento da parte di un fan, David Ayer si è lanciato su una lunga riflessione piena di rimpianti riguardo a Suicide Squad e al Joker.

Un collage tra David Ayer e il Joker interpretato da Jared Leto

117 condivisioni 1 commento 0 stelle

Share

Chiamato in causa casualmente, dopo un semplice tweet di ringraziamento per aver regalato al pubblico Suicide Squad, il regista David Ayer ha fatto un "outing" sui propri rimpianti a proposito alla controversa figura del Joker.

In risposta al commento di un fan, Ayer si è lanciato in una lunga dissertazione sul supercattivo che (col senno di poi) avrebbe potuto ritagliarsi un ruolo di maggior rilievo nel film.

The Hollywood Reporter ha riportato le dichiarazioni del regista che, se potesse tornare indietro, avrebbe grandi progetti per il Joker:

Se avessi una macchina del tempo, farei del Joker il principale antagonista e costruirei una storia più strutturata.

Nel suo messaggio Davide Ayer è un fiume in piena, come se negli ultimi mesi - dopo il successo di Suicide Squad, che avrà anche uno spin-off, non avesse fatto altro che pensare come sarebbe stato il risultato se il Joker fosse stato il vero supercattivo della storia.

Devo prendere il buono e il cattivo [di questo film, n.d.r.] e imparare.

È probabile che Ayer sia giunto a questa conclusione, come ipotizza anche Screen Crush, per la presa di consapevolezza (sempre col senno di poi) che il fulcro di maggior interesse e spessore del film era più il rapporto amoroso di ossessione e follia tra il Joker (interpretato da Jared Leto) e Harley Quinn (interpretata da Margot Robbie).

Joker in primo piano accanto ad Harley Quinn in Suicide SquadHDWarner Bros.
Amore disperato

È altrettanto possibile che David Ayer si sia immerso in queste riflessioni perché Suicide Squad, nonostante sia stato un enorme successo di pubblico, non ha suscitato unanimi consensi nella critica.

Nel suo lungo sfogo il regista ha anche raccontato le sue origini, il senso del proprio mestiere e i progetti futuri.

Ho lasciato la scuola superiore e dipingevo case per vivere. Sono fortunato a fare ciò che faccio oggi. Ho bisogno di dare ai personaggi e alle storie più respiro e siamo in trattative per andare avanti (e no, non c'è un montaggio segreto del film in cui il Joker ha scene aggiuntive).

In ogni caso, David Ayer ha un'altra occasione per "riparare" a quelli che lui stesso vede come errori del film tratto dai fumetti DC Comics. Il regista sta lavorando sullo spin-off dal titolo Gotham City Sirens, con protagonista una squadra tutta al femminile guidata da Margot Robbie, che tornerà a rivestire il ruolo di Harley Quinn e sarà anche produttore esecutivo.

Questa volta David Ayer realizzerà un lavoro che lo soddisferà di più?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.