FOX

T2 Trainspotting: le foto della prima mondiale. Danny Boyle e il cast parlano del sequel

di -

È stato presentato in anteprima mondiale a Edimburgo l'atteso T2: Trainspotting. Ecco la foto dell'evento e le dichiarazioni dei protagonisti.

1k condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

È uno dei film più attesi dell'anno.

Il sequel di Trainspotting, T2: Trainspotting, è stato presentato alla prima mondiale di Edimburgo.

Il regista Danny Boyle dopo 21 anni è tornato al lavoro insieme agli attori per riprendere le fila delle vita di Renton, Begbie, Spud e Sick Boy dopo tanti anni. La curiosità è alle stelle, dato che il primo capitolo era finito con Renton che fuggiva verso una vita nuova... con i soldi dei suoi amici.

È possibile ricreare la formula geniale e poetica dell'inferno con "redenzione borghese" di Mark Renton? È possibile creare un sequel che soddisfi non solo la freschezza narrativa del primo ma anche le insaziabili aspettative di quel pubblico che considera Trainspotting un film cult dal 1996?

Danny Boyle e la squadra hanno voluto provarci e non senza qualche incertezza: Ewan McGregor, ad esempio, era preoccupato di non riuscire a rendere credibile il proprio accento scozzese.

Comprensibilmente, come spiegano più nel dettaglio i brevi video dedicati ai personaggi, più di un amico di Renton, anche a distanza di 20 anni, insegue un sogno di vendetta.

E alla prima mondiale del film, tenutasi a Edimburgo, ha visto attori e regista varcare un emozionante orange carpet, in omaggio ai colori della vecchia locandina e dello stile inconfondibile di Trainspotting.

Danny Boyle posa davanti alla scritta della prima mondiale di TrainspottingIrish Examiner
Danny Boyle alla prima

Irish Examiner ha riportato le dichiarazioni di cast e troupe.

Danny Boyle si è sbottonato sulla genesi della pellicola e su alcune scelte produttive, come quella di girare la maggior parte delle scene non a Glasgow (come il primo film) ma a Edimburgo.

Abbiamo voluto fare il film qui e ci siamo sentiti davvero la responsabilità di questa scelta, perché dobbiamo davvero a queste storie la nostra carriera.

Danny Boyle ha lodato il cast, ingranaggio prezioso di una macchina che è difficile riportare alla magia degli anni '90 ma che però si può proiettare verso un sequel degno.

Loro [il cast, n.d.r.] ora sono meravigliosamente esperti. Hanno fatto un passo indietro rispetto ai loro ruoli...in 20 anni di esperienza sono stati considerati a partire da questi stessi ruoli.

Poi il regista si è lanciato nella metafora del telescopio.

Il passato è davvero vivo in ognuno di noi. È in un telescopio e a seconda dell'estremità da cui lo si guarda appare più vicino o più lontano, e ti preoccupa sempre di più nella vita.

A Reuters Ewan McGregor ha spiegato di avere avuto subito fiducia in un copione che a suo parere è all'altezza del predecessore.

La sceneggiatura era intelligente, personale ed emozionante e noi eravamo entusiasti di interpretare di nuovo questi personaggi. C'è qualcosa in loro che ci fa sentire di conoscerli, come se fossero nostri amici.

Mark Renton, dopo i fatti del primo film, si è trasferito in Olanda. Dopo 20 anni torna indietro e ritrova gli amici in diverse situazioni: Spud è ancora tossicodipendente, Begbie sta per uscire di prigione e Sick Boy si sta dedicando a un'attività commerciale che coinvolge le escort.

Jonny Lee Miller, interprete di Sick Boy, ha spiegato i problemi di rimettersi nel ruolo del suo personaggio.

Non è stato così difficile [calarsi di nuovo nel ruolo, n.d.r.] ma ho dovuto lavorare molto sull'accento.

Jonny Lee Miller sul red carpet arancione di TrainspottingIrish Examiner
Jonny Lee Miller alla prima

Kelly Macdonald, che interpreta Diane e appare anche nel sequel, ha raccontato della sua cotta per l'attore.

Ewan McGregor è stato il mio primo amore sullo schermo e ho per lui lo stesso tipo di affetto che ho per il mio primo amore.

Ewan McGregor e Kelly Macdonald sull'orange carpet Irish Examiner
Ritroveremo anche Renton e Diane

La storia è tratta liberamente da Porno, il romanzo di Irvine Welsh pubblicato nel 2002.

Manca davvero poco a rivedere gli iconici personaggi: il film uscirà nelle sale italiane il 23 febbraio 2017.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.