FoxLife

Cinque motivi per odiare la creatrice di Shondaland, Shonda Rhimes

di -

Da quasi vent'anni Shonda Rhimes ci propone le sue appassionate storie d'amore, che non hanno mai un lieto fine. Ecco perché abbiamo trovato 5 motivi per odiarla.

Ecco perchè odiamo Shonda Rhimes, la creatrice di Grey's Anatomy e Scandal

46 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Se parliamo di Shonda Rhimes, non possiamo far altro che pensare alle sue famosissime serie che ci hanno tenuto compagnia in questi anni: Grey's Anatomy, Scandal, Le Regole del Delitto Perfetto, Private Practicee di molte altre che arriveranno in futuro.

Ma se la regina della sceneggiatura, ha regalato tante gioie al suo fedele pubblico, altrettanti dolori la sua penna ha inflitto ai numerosissimi series addicted sparsi per il globo.

Quindi, perché non stilare la nostra speciale classifica con i 5 motivi per cui odiare Shonda Rhimes?

1. Tradimenti

Shonda ama far soffrire noi e i personaggi delle sue serie. Difficilmente una storia d'amore da lei raccontata ha un lieto fine e un trascorso tranquillo. Chiedere a Cyrus Beene.

2. Non sa cosa sia la felicità

Nessun protagonista nelle sue storie ha un trascorso felice o un passato idilliaco. 

3. È la strega cattiva delle fiabe

Se qualcosa nella trama deve andare storto, va storto! Grey's Anatomy è l'esempio lampante della crudeltà che regna nel suo animo.

4. Rende la vita difficile anche agli animali

Neanche gli amici a quattro zampe possono stare tranquilli se a scrivere le sceneggiature c'è Shonda Rhimes. La regina del piccolo schermo non ha pietà neanche per loro.

5. Ha ucciso Derek Shepherd

Durante l'undicesima stagione ci ha privato di uno dei pilastri portanti di Grey's Anatomy: il dottor Stranamore. Da quel giorno Grey's Anatomy non è più la stessa cosa.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.