FOX

John Hurt, leggendario attore di cinema e TV, è morto a 77 anni

di -

John Hurt, interprete di ruoli che sono entrati nella storia del cinema e della TV (tra cui quello di Joseph Merrick in The Elephant Man), si è spento a 77 anni.

Un intenso primo piano di John Hurt

1k condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Il primo mese del 2017 si chiude all'insegna di un doloroso addio per gli appassionati di cinema e televisione. John Hurt, l'interprete del deforme Joseph Merrick in The Elephant Man e dello sfortunato (ma iconico) Kane in Alien, è morto mercoledì 25 gennaio all'età di 77 anni nella sua casa di Norfolk, in Inghilterra.

La notizia è stata confermata a Variety dalla vedova dell'attore, Anwen Rees-Meyers, che ha ricordato il marito con parole toccanti:

John è stato il più sublime degli attori e il più galante dei galantuomini, con il più grande dei cuori e la più grande generosità di spirito. Ha toccato tutte le nostre vite con gioia e magia. Sarà uno strano mondo senza di lui.

Sir John Hurt e la moglieHDGetty Images
John Hurt, con la moglie, mostra l'onorificenza conferitagli dalla Regina Elisabetta II

John Hurt era nato a Chesterfield, in Inghilterra, nel 1940 e ha scoperto molto presto la passione per la recitazione, interpretando all'età di 9 anni la parte di una bambina nella pièce L'Oiseau Bleu di Maurice Maeterlinck. Tuttavia, i genitori hanno cercato di dissuaderlo dalla carriera di attore, spingendolo a diventare insegnante d'arte.

Fortunatamente, la vocazione di John ha avuto la meglio sulle pressioni familiari e a 20 anni si è iscritto alla Royal Academy of Dramatic Art di Londra.

Il primo ruolo di spicco è stato quello di  Richard Rich in Un uomo per tutte le stagioni (1966), dopo il quale ha interpretato lo scrittore e icona gay Quentin Crisp nel film per la TV The Naked Civil Servant, vincendo il British Academy Television Award come migliore attore nel 1976.

La fama internazionale è arrivata nel 1978. La parte dell'eroinomane inglese Max nel disturbante Fuga di Mezzanotte gli è valsa la nomination all'Oscar per il migliore attore non protagonista e ha lanciato definitivamente la sua carriera, consentendogli di ottenere il piccolo ma (molto) significativo ruolo di Kane nell'iconico Alien di Ridley Scott e soprattutto quello di Joseph Merrick in The Elephant Man, per cui è stato candidato all'Oscar come migliore attore protagonista (riconoscimento andato poi a Robert De Niro per Toro Scatenato).

John Hurt in The Elephant ManAllstar/BrooksFilm/Sportsphoto Ltd/Allstar - The Guardian
John Hurt nei panni di Joseph Merrick in The Elephant Man

Negli anni seguenti, John ha interpretato diversi altri personaggi iconici del grande e del piccolo schermo, come Winston Smith in 1984 (adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di George Orwell, diretto da Michael Radford), la parodia di Kane in Balle Spaziali, il Cancelliere Adam Sutler in V per Vendetta, il professor Harold Oxley in Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo e il "Dottore della Guerra" in 2 episodi della serie Doctor Who.

Inoltre, è stato Garrick Ollivander nella saga di Harry Potter (che, stando alle parole di J.K. Rowling, non tornerà al cinema con nuove avventure).

Il ruolo (piccolo, ma significativo) del costruttore di bacchette magiche gli è valso l'affetto dei fan del maghetto, che hanno voluto rendere omaggio alla memoria dell'attore ritrovandosi davanti al negozio del personaggio da lui interpretato e levando al cielo decine delle "sue" creazioni:

Numerose dimostrazioni di stima e affetto per John Hurt (nominato Cavaliere dalla Regina Elisabetta II nel 2015) sono arrivate anche da diversi colleghi, tra cui Mel Brooks, che su Twitter ha definito "terribilmente triste" la notizia della morte dell'attore e ha ricordato il suo talento e la strepitosa interpretazione di The Elephant Man, e Stephen Fry:

Riposa in pace, John Hurt.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.