FoxLife

Matthew McConaughey: 'Trump è il nostro Presidente: è ora di accettarlo'

di -

In mezzo agli attacchi di Hollywood, c'è qualcuno disposto a difendere Donald Trump dalle proteste. È Matthew McConaughey, che ha manifestato il proprio pensiero.

Un collage tra Matthew McConaughey, Donald Trump e la bandiera americana

2k condivisioni 6 commenti 4 stelle

Share

A Hollywood e nello star system, la maggior parte degli attori e registi si è schierata contro Donald Trump.

Alle marce di protesta contro il Presidente e la sua nuova politica sull'immigrazione hanno partecipato quasi tutti, anche Gigi Hadid con la sorella Bella e la madre Yolanda.

Ma, di fronte alle critiche e alle polemiche, si è levato un inaspettato Matthew McConaughey in difesa (o relativa difesa, a seconda dei punti di vista) del Presidente.

Dopo la burrascosa campagna elettorale, in cui la maggior parte di artisti, attori e cantanti non ha fatto mistero di supportare Hillary Clinton, l'opposizione a Trump si è sollevata, fiera e accesa, già dai primi momenti del suo governo.

Le politica interna difensiva, volta a limitare la presenza di immigrati, rifugiati e minoranze etniche, ha infiammato gli animi di molti attori o registi che hanno origini non propriamente americane.

In questo quadro turbolento, si è alzata la voce di Matthew McConaughey. Se la sua non si può definite propriamente una difesa del Presidente, è di certo un attacco esasperato alle continue invettive dei colleghi hollywoodiani contro Trump.

La dichiarazione è arrivata dall'intervista al britannico The Andrew Marr Show di BBC, dove l'attore stava promuovendo il suo nuovo dramma Gold.

Matthew McConaughey in una scena del film GoldCinecircus
Matthew McConaughey irriconoscibile in Gold

All'intervistatore britannico che ha introdotto il discorso su Trump, McConaughey ha risposto in modo inaspettato.

È tempo per noi di abbracciare e stringere la mano a quest'uomo ed essere costruttivi con lui nei prossimi 4 anni.

Poi ha spiegato il proprio pensiero.

Anche a quelli che sono molto in disaccordo con i suoi princìpi o dichiarazioni - vedremo cosa farà rispetto a quello che aveva detto - [dico che, n.d.r.] non importa quanto si è in disaccordo lungo la strada, è il momento di pensare a come si possa essere costruttivi perché lui è il nostro Presidente e lo sarà per almeno i prossimi 4 anni.

McConaughey non è l'unico a dimostrare solidarietà umana al Presidente. Anche Zoe Saldana aveva parlato di "bullismo a Hollywood" contro Trump e Nicole Kidman, che durante un'intervista ha proposto di "lasciarlo lavorare", è stata massacrata sui social.

Anche gli stilisti, per ostile presa di posizione contro Trump, hanno incrociato le braccia di fronte alla possibilità di vestire Melania. Chi ha difeso o vestito la First Lady è stato bersagliato da critiche e insulti.

Ora anche Matthew McConaughey sarà attaccato dal web?

Un'immagine di Donald TrumpHDBusiness Insider
Trump è bersagliato dagli attacchi delle star Hollywood

Voi cosa ne pensate? McConaughey ha fatto bene a esprimere il proprio pensiero?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.