FoxLife

Madonna ha adottato due gemelle in Malawi

di -

Dopo rumors e polemiche, pare sia ufficiale: Madonna porterà con sè negli Stati Uniti due sorelle gemelle dal Malawi, Stella ed Esther, sue nuove figlie adottive.

Primo piano di Madonna

116 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Sono passate circa due settimane da quando Madonna ha smentito le insistenti voci circa una possibile nuova adozione in Malawi definendole solo chiacchiere, rumors completamente falsi.

Oggi, però, sembra che la regina del pop non abbia detto la verità in quell'occasione.

Secondo quanto riportato dal DailyMail, la cantante 58enne avrebbe adottato due sorelle gemelle, Esther e Stella. Le bambine - non è stata ancora resa nota la loro età - dovrebbero partire con un jet privato per New York insieme alla loro nuova mamma nelle prossime 24 ore.

Madonna è già madre di due figli naturali - Lourdes Maria (20 anni) e Rocco (16 anni) - e di due figli adottivi provenienti proprio dal Malawi, David (11 anni) e Mercy (11 anni), di recente al centro del mirino per alcune recriminazioni da parte della sua famiglia biologica.

L'artista, quindi, ha adottato nel corso di questi anni ben quattro bambini malawiani, non senza polemiche da parte dei loro connazionali. Le leggi del posto, infatti, impediscono ai non residenti di adottare bambini, ma per Miss Ciccone è stato fatto più di uno strappo alla regola.

L'amore di Madonna per il Malawi è ormai noto a tutti. Nel 2006, la cantante ha addirittura fondato un'associazione benefica, Raising Malawi, che supporta la comunità incrementando le possibilità di studio per i bambini e migliorando le loro condizioni igienico-sanitarie.

Happy Birthday Beautiful Mercy James! 🎉💘🐶🎂😂🎉♥️😘🎂🎉🎉🎉💘

A photo posted by Madonna (@madonna) on

Esther e Stella sono sicuramente due bambine fortunate.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.