FOX

T2: Trainspotting, prima clip in italiano e nuovi spot del film

di -

Mark Renton e Spud, ma anche Sick Boy e Begbie. La prima clip in italiano e 2 spot svelano nuovi dettagli sui personaggi e sulle atmosfere di T2: Trainspotting.

169 condivisioni 0 commenti

Condividi

Pochi giorni ancora e finalmente T2: Trainspotting arriverà al cinema. L'appuntamento è per il 23 febbraio, ma intanto i fan possono ingannare l'attesa con la prima clip in italiano e 2 nuovi spot che svelano qualcosa di più sulle atmosfere del film e sul destino dei protagonisti 20 anni dopo i fatti del primo capitolo.

Come ha raccontato Danny Boyle in un'intervista esclusiva a MondoFox in occasione della prima mondiale di Edimburgo, nella nuova pellicola i 4 (ex?) amici e (ex?) tossici di Edimburgo non solo continuano a essere in balia delle loro ossessioni, ma sono in cerca di altri modi per alimentarle.

Un "leit motiv" che prende forma nel dialogo tra Renton e Spud nel più lungo dei 3 video diffusi (che trovate in testata). Dopo aver corso insieme fino a raggiungere la sommità di una delle 7 colline su cui sorge la città scozzese, il secondo ringrazia il primo e gli confida di avere intenzione di non ricascare nella dipendenza dalla droga e di volersi "disintossicare il fisico". Ma Mark la vede in maniera diversa:

Oh, Spud. 'Disintossicare il fisico': ma che vuol dire? Non vuol dire niente. Non è mandarla via dal corpo, il problema. Il problema è mandarla via dalla testa. Sei un tossico! [...] Resta dipendente da qualcos'altro. Devi incanalare l'energia. La devi controllare.

Danny Boyle ed Ewen Bremner sul set di T2: TrainspottingHDMetro UK
Danny Boyle ed Ewen Bremner durante le riprese di T2: Trainspotting

L'incapacità di evolvere e di voltare pagina è centrale nel nuovo film e ha la sua più compiuta espressione nel desiderio morboso dei 4 (protagonisti di altrettanti video tematici) di voler rivivere il passato, come rivela il primo dei 2 spot rilasciati da Sony Pictures:

Avevamo tutto davanti: vita, futuro, amore. Quando è andato tutto storto?

Stabilirlo è tutt'altro che semplice, meno forse che per Begbie. Come ha raccontato in esclusiva a MondoFox il suo protagonista, Robert Carlyle, nella nuova pellicola l'uomo è ancora più cattivo e arrabbiato e vuole vendetta per quello che ha dovuto subire e per il tradimento di Renton.

Per questa ragione e per il fatto che è proprio lui a dare il via a un nuovo "giro di danza" tornando a Edimburgo, il personaggio interpretato da Ewan McGregor (che ha svelato di avere nutrito dei dubbi sul fatto di tornare nei panni di Mark) è - ancora una volta - l'elemento propulsore della storia, colui intorno al quale ruota tutto.

Il peregrinare ondivago di Renton alla ricerca di un significato alla propria esistenza e la soluzione trovata nel "riscatto borghese" (a spese dei compagni di avventura fino a quel punto) sono stati i fattori scatenanti e il "fil rouge" di Trainspotting, così come la sua insoddisfazione e l'inquietudine lo sono del sequel.

Un ruolo chiave, celebrato dal secondo dei 2 spot diffusi, in cui appare evidente che - nonostante tutti gli dicano di trovarlo bene - Mark Renton annaspa ancora nel suo personale inferno e non ha intenzione (o per meglio dire, non è capace) di restarci da solo...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.