FoxLife

Oscar 2017, la gaffe sarebbe tutta colpa di un Tweet

di -

Dietro il clamoroso errore sull'Oscar per il miglior film, assegnato inizialmente a La La Land e non a Moonlight, si nasconde un tweet del contabile Brian Cullinan.

Il tweet che si nasconde dietro l'errore agli Oscar 2017

127 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

I premi Oscar 2017 passeranno sicuramente alla storia per il clamoroso errore relativo alla proclamazione del miglior film. Nella busta consegnata a Warren Beatty c'era il nome del film La La Land, come vincitore dell'ambito premio. Peccato che, in realtà, il film da premiare fosse invece Moonlight. Ebbene, dietro la clamorosa gaffe che ha generato la consegna della busta sbagliata ci sarebbe un semplice tweet.

Variety ha ottenuto in esclusiva la foto di Brian Cullinan, contabile della PricewaterhouseCoopers e responsabile della consegna (insieme a Marta Ruiz) della famigerata busta a Warren Beatty, impegnato con il suo smartphone su Twitter poco prima dell'annuncio della vittoria di La La Land come miglior film.

Distratto dai cinguettii, l'uomo avrebbe dato ai presentatori Warren Beatty e Faye Dunaway la lettera sbagliata.

Brian Cullinan, Oscar 2017HDVariety

Le fotografie recentemente pubblicate su Variety mostrano non solo Cullinan impegnato con il suo telefono poco prima dell'annuncio sbagliato, ma anche due buste rosse dietro le quinte (tra Warren Beatty e il vincitore del premio Oscar per il miglior attore protagonista Casey Affleck, che aveva appena terminato il suo discorso) che metterebbero in discussione la spiegazione ufficiale di PwC.

Secondo la società, infatti, Cullinan avrebbe afferrato la busta sbagliata da un mucchio di buste. La foto, invece, mostra probabilmente come Cullinan fosse in possesso sia della busta (doppione) che conteneva il nome del premio Oscar per la migliore attrice protagonista (che è stata data al presentatore Warren Beatty) e quella per il miglior film.

Le due buste rosse di Brian Cullinan, Oscar 2017HDVariety

Viene però spontaneo chiederci cosa stesse twittando di così tanto importante Cullinan da fare un così clamoroso errore.

Ebbene, l'addetto alla consegna delle buste stava postando su Twitter un'immagine di Emma Stonepoi prontamente cancellata dal suo profilo (ma non ma non abbastanza in fretta da non essere beccato dal Wall Street Journal). 

Oscar 2017, foto a Emma StoneHDVariety

Cullinan, distratto, ha così consegnato ai due presentatori il doppione della busta che annunciava la vincitrice del premio alla miglior attrice Emma Stone (che lo aveva ricevuto pochi minuti prima).

Oscar 2017, il clamoroso errore sul miglior film in mondovisione

Faye Dunaway e Warren Beatty, leggendo nuovamente il nome della Stone nella busta, hanno dedotto che il premio per il miglior film fosse da destinarsi, erroneamente, a La La Land. Pochi secondi dopo l'annuncio, Cullinan e la Ruiz si sono resi conto del clamoroso errore ormai andato in onda in mondovisione, cercando di rimediare alla figuraccia e annunciando come il film vincitore fosse in realtà Moonlinght.

Oscar 2017, la busta sbagliata per il miglior filmHDVariety

Oscar 2017, le scuse di PricewaterhouseCoopers, società responsabile per la consegna delle buste 

PwC ha rilasciato una dichiarazione nella quale si assume "la piena responsabilità per la serie di errori e le violazioni di protocolli stabiliti" durante la consegna degli Oscar.

Una volta che si è verificato l'errore, i protocolli per la correzione non sono stati avviati abbastanza in fretta da Cullinan o dalla sua collega. Ci scusiamo con Warren Beatty, Faye Dunaway, Jimmy Kimmel, la ABC e l'Academy, nessuno dei quali ha avuto colpe per l'errore. Abbiamo speso la notte scorsa e oggi ad indagare sulla vicenda per determinare quali azioni siano appropriate per il futuro. 

Un portavoce della PwC ha, inoltre, confermato come né la Ruiz, né tanto meno Cullinan parteciperanno agli eventi futuri o consegneranno le famigerate buste.

Del resto, parliamo di 90 secondi che hanno compromesso, dinanzi agli occhi del mondo, quello che doveva essere - ed è stato, comunque - lo spettacolo più atteso dell'anno. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.