FOX  

X-Men: Legion, la recensione del primo volume della serie a fumetti

di -

In occasione dell'arrivo su FOX di Legion, Panini Comics porta in libreria la serie a fumetti dedicata a David. La nostra recensione del primo volume, Prodigio.

Il mutante Legione

47 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Come tutti ormai sapete, Legion è approdato su FOX da qualche settimana, con la sua narrazione frammentaria e fuori schema.

Per celebrare l'arrivo in Italia della serie TV, Panini Comics ha deciso di ristampare in cartonati da libreria le più recenti gesta fumettistiche di David Haller, pubblicate in originale sulla testata mutante X-Men: Legacy.

Noi di MondoFox vi proporremo le recensioni di questi volumi, partendo oggi dal primo di essi, X-Men: Legion - Prodigio, contenente i primi nove capitoli della serie.

David Heller sulla copertina del primo volume di X-Men: Legion© Panini Comics

In questo primo ciclo di storie troviamo un Legione - che non vuole assolutamente essere chiamato così - intento a redimersi dai numerosi errori commessi in passato, una decisione presa in seguito all'omicidio di suo padre Charles Xavier per mano di Ciclope.

Auto reclusosi in una comunità situata sulle vette dell'Himalaya, il principale obiettivo di David è quello di riuscire a fare ordine nella sua vita e controllare una volta per tutte le oltre duecento personalità che abitano la sua mente, una prigione in cui lui è l'unico carceriere.

Questa situazione di pace e armonia cambia radicalmente quando una di queste personalità si impossessa del suo corpo e distrugge l'intera struttura, attirando sul ragazzo l'attenzione di un misterioso essere e di una squadra di X-Men capitanati da Wolverine.

A così inizio per David una fuga che lo porterà a confrontarsi con i propri demoni interiori, a capire qual'è il suo posto nel mondo e a provare per la prima volta dei sentimenti verso un'altra persona.

David cerca di controllare i sui poteri in una tavola di ProdigioHD© Marvel Comics

Uno degli elementi principali della serie è infatti la tenera quanto bizzarra storia d'amore adolescenziale tra l'egocentrico e schizzofrenico Legione e la telepate cieca Blindfold, una ragazza dal passato doloroso di cui il protagonista si innamora nonostante faccia parte degli x-Men, da lui considerati rozzi e stupidi - ma soprattutto inutili.

La relazione tra i due, più platonica e astrale che fisica, non si discosta molto da quella che il David Heller della serie TV ha con la mutante Sydney Barrett in cui a dominarla sono le parole e gli sguardi.

Questo non è però l'unico particolare condiviso da show e serie a fumetti. Infatti, benché dotato di interi decenni di storia editoriale alle spalle e di una caratterizzazione ben definita, anche lo stesso David presenta alcune caratteristiche comuni alla sua controparte televisiva, tra cui spicca una certa fanciullesca ingenuità di fondo.

Legione e Blindfold in due pagine del primo volume di X-Men: LegionHD© Marvel Comics

Parlando invece del team artistico coinvolto, lo sceneggiatore Simon Spurrier cerca qui di proporre una prosa originale e adulta, incentrata prevalentemente sull'esplorazione della natura da "diverso" di Legione e sui suoi rapporti interpersonali, siano essi di tipo amoroso o familiare. Un obiettivo, questo, che Spurrier centra però solo a metà, arrivando a sfiorare argomenti maturi senza però mai approfondirli fino in fondo.

La stessa critica può essere rivolta alla parte grafica del volume, in cui i disegni fin troppo posati di Tan Eng Huat e Jorge Molina non riescono a dare la giusta tridimensionalità alle problematiche di David, un elemento espresso invece in maniera eccelsa della copertine di Mike del Mundo.

Nonostante questo, il primo tomo di X-Men: Legion è comunque una lettura piacevole e qualitativamente superiore allo standard medio proposto dalla Marvel Comics negli ultimi anni, avente il pregio di aver dato nuova linfa a un personaggio non semplicissimo da gestire come Legione, finalmente protagonista di una serie tutta sua.

Il prossimo episodio di Legion vi aspetta lunedì alle 21.50 solo su FOX

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.