FOX

Hideo Kojima: "Ho creato Death Stranding con in mente Norman Reedus"

di -

Il nuovo videogame di Hideo Kojima è molto lontano dall'uscita, ma il game designer è tornato a parlare del suo rapporto con Norman Reedus, star di The Walking Dead.

Un primo piano di Norman Reedus in Death Stranding

1k condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Possiamo ammirarlo in azione ogni lunedì sera alle 21.00 su FOX tra le ambientazioni apocalittiche di The Walking Dead, mentre in futuro saremo addirittura capaci di prenderne il controllo.

Sì perché, come molti di voi già sapranno, l'attore Norman Reedus sarà il protagonista principale di un videogioco. Conosciuto e amatissimo dal grande pubblico per il ruolo del ribelle Daryl Dixon nella serie TV ispirata ai fumetti di Robert Kirkman, il buon Reedus è stato scelto niente meno che da Hideo Kojma come volto del suo Death Stranding.

Una scelta che non è stata casuale quella del "papà" del franchise di Metal Gear Solid. 

Già quando Kojima lavorava ancora con Konami, si era "innamorato" delle doti recitative e dell'indiscutibile carisma di Reedus, tanto da coinvolgerlo nella realizzazione del survival horror Silent Hills, poi successivamente cancellato. Ora che il game designer giapponese ha fondato il suo studio indipendente, ha pensato di coinvolgere nuovamente la star di The Walking Dead, affiancata dal regista Guillermo del Toro e dal collega Mads Mikkelsen.

Silent Hills di Hideo Kojima è stato cancellatoHDKonami
Norman Reedus era il volto del cancellato Silent Hills

Stando alle dichiarazioni dello sviluppatore sul PlayStation Blog, Norman Reedus sarebbe per lui una vera e propria fonte di ispirazione, tanto da aver creato Death Stranding pensandolo fin da subito come l'(anti)eroe principale del videogame:

Quando sono diventato indipendente e stavo pensando al mio primo videogioco, nella mia mente ho visto Norman interpretare questo personaggio. Le fattezze di questo personaggio sono state realizzate sulla base di Norman Reedus come in precedenza. Lui mi ha ispirato per Death Stranding!

Non solo, nella stessa intervista il "maestro" del gaming dagli occhi a mandorla si dice convinto che in futuro sarà quasi la norma servirsi di star di Hollywood per interpretare personaggi in grandi produzioni videoludiche.

Secondo voi è possibile che in Death Stranding - ancora privo di una data di uscita ufficiale - vedremo altre stelle hollywoodiane oltre a Mikkelsen e Reedus? A questa domanda Hideo Kojima si è rifiutato di rispondere, lasciando intendere che nei prossimi mesi potremo avere delle gradite sorprese, magari durante l'E3 2017 di giugno.

In attesa di conferme, avete già visto il video che raccoglie tutti gli easter egg di Death Stranding nel recente Horizon: Zero Dawn?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.