FoxComedy

Scarlett Johansson è Ivanka Trump nel finto spot di un profumo

di -

Scarlett Johansson si è calata nei panni di Ivanka Trump nel finto spot di un profumo e ha colpito la "first daughter" con una parodia intelligente e feroce.

607 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

La posizione di Scarlett Johansson nei confronti di Donald Trump è nota.

Durante la campagna elettorale, l'attrice ha realizzato un video con i "colleghi" Avengers per sensibilizzare gli americani sull'importanza di andare a votare e - in sostanza - di farlo contro il miliardario e subito dopo l'insediamento del tycoon alla Casa Bianca ha partecipato alla manifestazione di protesta Women's March a Washington.

Da allora, la protagonista di Ghost in the Shell ha continuato a portare avanti la propria battaglia e nell'ultimo episodio del Saturday Night Live è tornata alla carica, sferrando un colpo particolarmente ben assestato.

Come? Prendendo di mira nel finto spot di un profumo caratterizzato da un'ironia a dir poco corrosiva la figlia prediletta del presidente: Ivanka Trump.

Scarlett Joahnsson vs Ivanka Trump: "Complice"

Scarlett Joahnsson: la feroce ironia su Ivanka TrumpSaturday Night Live - NBC
Scarlett Joahnsson metta alla berlina Ivanka Trump nel finto spot di un profumo durante il SNL

Bella, brava e impegnata, Scarlett Johansson non riesce a tollerare che Ivanka Trump faccia - secondo il suo punto di vista - pessimo uso delle doti e dell'intelligenza che ha e della posizione che occupa, scegliendo di assistere passivamente al sessismo, alla violenza e alla discriminazione messi sistematicamente in atto dal genitore nei confronti dell'universo femminile.

Per questa ragione, l'interprete della Vedova Nera (alla quale probabilmente sarà dedicato un film stand-alone) si è calata nei panni della "first daughter", rendendola protagonista della pubblicità fasulla di una fragranza dal significativo nome di "Complice".

In un'atmosfera che rimanda a quella dello spot di un celebre profumo reale, Scarlett/Ivanka incede in un salone arredato con opulenza, tra ospiti vestiti con raffinata eleganza, accompagnata da una voce che descrive le sue "incredibili qualità":

Ogni uomo conosce il suo nome. Ogni donna conosce il suo viso. Quando entra in una stanza, tutti gli occhi convergono su di lei. Lei è Ivanka. E una donna così merita un profumo esclusivo. Una fragranza creata solo per lei. Perché è bellissima. Perché è potente. Perché è... Complice. È una donna che sa ciò che vuole. E che sa che cosa sta facendo... Complice.

Ivanka Trump con un abito scintillante insieme al maritoHDGetty Images
Ivanka Trump con il marito, Jared Kushner

La finta pubblicità prosegue affermando come quella che la figlia del presidente spaccia per volontà di restare lontano dai riflettori in realtà sia connivenza con l'operato del genitore ed evidenzia il fatto con un fotogramma in cui Ivanka si guarda in uno specchio, ma anziché la propria immagine riflessa vede quella del padre (interpretato da Alec Baldwin, naturalmente).

Dopo un riferimento al video scandalo di Access Hollywood (in cui si sente Donald Trump esprimere pensieri e commenti osceni sulle donne) e un ben poco lusinghiero paragone con Caledon "Cal" Hockley, ovvero il meschino personaggio interpretato da Billy Zane in Titanic, la "first daughter" riceve la bordata finale dallo slogan che chiude lo spot:

Complicità. Il profumo per la donna che potrebbe fermare tutto ciò, ma non vuole.

Il finto profumo Complicit dello spot del SNLSaturday Night Live - NBC
Complicit: il finto profumo dello spot con protagonista Ivanka Trump/Scarlett Joahnsson

Scarlett, il SNL e i diritti delle donne

Nel corso dell'episodio del Saturday Night Live al quale ha partecipato, Scarlett Johansson ha ulteriormente sostenuto la causa dei diritti femminili con un'acuta scenetta sullo sciopero messo in atto negli USA l'8 marzo 2017, Day Without a Woman.

Insieme a un'autrice dello show, Aidy Bryant, l'attrice ha spiegato che, in adesione alla manifestazione, il mercoledì della protesta nessuna donna ha lavorato e, poiché i dialoghi e gli sketch vengono preparati proprio in quel giorno della settimana, a occuparsi di tutti sono stati i colleghi uomini Beck Bennett e Kyle Mooney.

Tra le altre cose, i 2 hanno scritto anche "un'importante conversazione sull'universo femminile" con protagonisti proprio loro 4 e hanno invitato Scarlett e Aidy a portarla in scena.

Dopo essersi seduti tutti intorno a un tavolo, Beck e Kyle hanno iniziato a elencare numerosi episodi di discriminazione, misoginia e micro-aggressione perpetrati dalla società nei confronti delle donne... senza lasciar parlare le dirette interessate! E quando è stato il momento dell'ospite musicale, ovvero Lorde, le hanno rubato la scena.

Insomma, il messaggio è che si fa presto a parlare di uguaglianza e rispetto, ma molto spesso il sessismo si annida proprio laddove si dice di combatterlo...

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.