Mass Effect: Andromeda ricorderà Horizon: Zero Dawn, ecco perché

di -

Le missioni secondarie di Mass Effect: Andromeda saranno molto simili a quelle di Horizon: Zero Dawn. L'indiscrezione arriva da un insider del settore videoludico.

Uno spezzone del trailer di Mass Effect: Andromeda

91 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Manca ormai pochissimo ad uno degli eventi videoludici più attesi dell'anno. 

Sì perché, come molti di voi già sapranno, il prossimo 23 marzo debutterà su PC, PS4 e Xbox One Mass Effect: Andromeda, nuovo capitolo dell'acclamata saga di giochi di ruolo ad ambientazione sci-fi.

E se è vero che BioWare continua a stuzzicare le fantasie degli appassionati con materiale inedito quasi ogni giorno, i principali portali di settore hanno già tra le mani una copia dell'ultima fatica del team di sviluppo canadese. Una routine che, oltre a scatenare la comprensibile invidia dei consumatori, ha permesso ad alcuni insider di apprendere alcune notizie in anteprima sul gioco, attualmente testato dai recensori per esprimere il loro severo giudizio.

Stando a quanto dichiarato dal noto esperto Shinobi602, le missioni secondarie di Mass Effect: Andromeda sarebbero molto simili a quelle viste in Horizon: Zero Dawn, recente esclusiva per PlayStation 4 confezionata dall'olandese Guerrilla Games. A quanto pare le subquest potrebbero essere divise in "commissioni" più veloci e "missioni secondarie" più importanti.

Non solo, ci sarà la possibilità di ritrovarsi a viaggiare su più pianeti diversi per portare a termine lo stesso compito. 

Sempre il buon Shinobi ha condiviso altre informazioni per la nuova incursione di Mass Effect. Tra le diverse news, è importante segnalare che personaggi riescono a convincere per modellazione e caratterizzazione, in linea con gli altri capitoli del franchsie ruolistico. In più, la Tempest - astronave che andrà a sostituire l'amata Normandy - è bellissima da esplorare.

Mass Effect: Andromeda, tra gioco in singolo e multiplayer

Intanto la stessa BioWare ha diffuso qualche informazione inedita per Mass Effect: Andromeda

Ian Frazier, lead designer del gioco, ha infatti regalato ai fan maggiori dettagli sul funzionamento del comparto multiplayer, e su come questo andrà ad integrarsi con il gioco in singolo.

Mass Effect: Andromeda in uscita il 23 marzoHDBioWare
Mass Effect: Andromeda disponibile dal 23 marzo 2017 su PS4, PC e Xbox One

Le due sezioni andranno a creare un'esperienza omogenea e senza soluzione di continuità, grazie alla presenza degli Strike Team, gruppi controllati dall'intelligenza artificiale del gioco che potremo inviare in missione al nostro posto:

C'è un legame tra il single player e il multiplayer, gli Strike Team. Ad un certo punto, nelle fasi iniziali del gioco, noi diciamo 'hey, c'è questa milizia che si sta svegliando dal sonno Criogenico'. Possono fare le missioni multiplayer quando il Pathfinder (ovvero noi) non può. Quando Ryder ha delle cose più importanti da fare, avete la possibilità di mandare gli Strike Team comandati dall'IA a fare queste missioni. È tutto in tempo reale, quindi potrebbe volerci un’ora o anche di più per portare a termine queste missioni. I vostri team hanno percentuali di successo differenti in base alle loro statistiche ed equipaggiamento. Potete equipaggiarli con oggetti migliori, allenarli, mandarli a fare queste missioni, ma ci vorrà del tempo.

A quanto pare si tratterà di un sistema molto simile a quello visto in alcuni capitoli di Assassin's Creed

Che cosa ve ne pare? Anche voi siete impazienti di mettere le mani su Mass Effect: Andromeda?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.