FOX

John Wick 2, la recensione: torna l'impeccabile killer Keanu Reeves

di -

Keanu Reeves torna a vestire i panni dello spietato killer John Wick in un secondo capitolo ironico e accattivante quanto il primo. Ecco la nostra recensione.

Keanu Reeves è sotto tiro in John Wick 2

939 condivisioni 0 commenti 4 stelle

Share

Basta una semplice matita a John Wick per eseguire una carneficina e, al secondo capitolo di questo inaspettato franchise di successo, per stabilire il proprio livello di fierezza e coolness. Chad Stahelski torna alla regia di un film che fa della sua forza la propria appartenenza: John Wick - Capitolo 2 vuole innanzitutto essere un film di genere, che mette al centro la violenta e pericolosa professione del suo protagonista, tanto improbabile quanto efficace. John Wick è un serial killer, anzi, è Il Serial Killer, con ogni lettera maiuscola del caso: è il più temuto, il più abile, il più spietato e il più sanguinario. Il film, esattamente come nel primo capitolo, non si perde in tanti giri di parole, non definisce il suo protagonista con nomi spaventosi come l'Uomo Nero e il Diavolo senza poi mostrare nei fatti come se li sia procurati. 

John Wick - Capitolo 2: Keanu Reeves è tornato!HDEagle Pictures
Keanu Reeves è tornato ed è più elegantemente letale che mai!

In questo campo anzi il sequel di John Wick si rivela ancora migliore del primo capitolo, dimostrando come si possa creare un franchise di successo sulla base delle reticenze e delle mancanze di Hollywood. A differenza di tanti altri action recenti, la violenza non è sfumata, il pugno e lo sparo li vediamo arrivare nella carne e scavarsi il loro solco, ogni uccisione avviene di fronte allo spettatore. Nel come venga mostrata questa carneficina sta la maestria del film, che infonde tutta la sua concentrazione nel coreografare l'infinita scia di combattimenti e sparatorie di cui Keanu Reeves è il protagonista, senza reticenze e senza stunt. È davvero un piacere vedere un film orgoglioso del suo genere e così impegnato a ricercare l'approvazione degli estimatori dell'action e dei film in cui si lotta e si spara, fregandosene dei compromessi per accontentare una fetta di spettatori più grande. 

Forte del successo del primo capitolo e per nulla spaventato dalle aspettative alte del pubblico, John Wick - Capitolo 2 è al contrario più che pronto ad amplificare la magnitudo della propria mitologia: John Wick è più spietato e addolorato che mai, il cattivo (un Riccardo Scarmarcio in grado di non capitolare al ruolo di macchietta italiana che gli tocca in sorte) è più megalomane e ambizioso di quanto si potesse sperare, la splendida cornice notturna romana aumenta di parecchi punti l'aura lussuosa e maledetta del film. 

John Wick - Capitolo 2: Keanu Reeves è tornato!HDEagle Pictures
Combattimenti spettacolari e girati alla perfezione: questo è John Wick capitolo 2.

La cartina di tornasole della riuscita di un film tanto autonomo nelle sue scelte sta nei personaggi femminili, lontani mille miglia dalla bellona di contorno che questo genere di pellicola propina con la stessa pigrizia con cui costruisce le proprie trame. Da una parte abbiamo una 45enne Claudia Gerini che non è certo la femme fatale standard, ma che nei pochissimi minuti in cui appare su schermo è capace di tenere testa allo stesso protagonista e di sembrare una donna forte ancor prima che bella. Dall'altra abbiamo una Ruby Rose che incarna in un colpo solo un personaggio femminile e un comprimario con una disabilità, elevando entrambe le caratteristiche a un livello di coolness che non si vedeva dalla splendida Sofia Boutella in Kingsman di Matthew Vaughn. 

L'unico limite di John Wick, capace di giostrare un protagonista così esagerato da rasentare il limite del ridicolo senza mai finirci dentro, è il suo maggior pregio: è fieramente, orgogliosamente dedicato agli amanti del genere action e thriller. Dell'opinione  - probabilmente negativa - di tutti gli altri spettatori se ne frega. 

John Wick è nelle sale italiane dal 16 marzo 2017.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.