FOX  

24 Legacy. Recensione quarto episodio: 3.00 pm 4.00 pm

di -

Eric Carter deve correre contro il tempo, per salvare il mondo. E deve farlo senza il supporto del CTU : solo con le prorie forze e col proprio coraggio...

28 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Sono stata incastrata.

Le parole di Niila suonerebbero assurde, se non fossimo di fronte a un episodio di 24 Legacy. Ma lo siamo. Quindi è altamente probabile che qualcuno sia stato incastrata davvero. Senza contare il fatto che già dalla settimana scorsa, noi sappiamo che è così. E sappiamo che a incastrarla è stato Henry Donovan, il padre di John. 

Non a caso, Henry cerca di convincere il figlio che Niila sia colpevole. Risultando un po’ sospetto, ma cavandosela come solo un bravo impostore sa fare.

Nel frattempo Eric aggredisce Ben, sollevandolo di peso dalla barella su cui lo stanno trasportando. La sua avidità ha fatto sì che i terroristi entrassero in possesso della lista e Carter non vuole che la passi liscia.

Siamo al quarto episodio di questa prima stagione e 24 Legacy è entrato nel vivo dell’azione. Ogni vicenda parallela - inclusa la trappola per Isaac - porta la tensione alle stelle. Nicole tenta di avvertire Isaac, rischiando la vita. Ma alla fine riesce ad avere la meglio, dimostrando di essere la degna moglie del nostro nuovo eroe.

Coem ricorderete, aveva già sparato per salvare la vita a Eric. Ora tiene sotto tiro Aisha e Jerome e a salvare il cognato.

Bluffando, Isaac riesce a sua volta a salvarsi, mentre Carter arriva al quartier generale del CTU. La regia ci mostra la sua meraviglia, come se fossimo noi a entrare per la prima volta alla base. Guardiamo ammirati le risorse tecnologiche, il frenetico lavoro degli agenti e la potenza dei mezzi con gli occhi del protagonista. Per la prima volta, ci sentiamo al sicuro. Ma non durerà a lungo.

E subito dopo la conversazione con Ben, Carter ha una nuova missione: trovare Gabriel, il trafficante che ha fornito le armi ai terroristi.

Anche gli sceneggiatori hanno un nuovo scopo: fornire a Ben l'occasione di riabilitarsi.

Un grande classico di 24

Per Mullins, il direttore del CTU, la missione però non può essere autorizzata. Teme che Ben voglia solo dei progetti di armamenti top secret. Carter, invece, crede che Ben voglia aiutare. Ammesso che non sia troppo tardi, date le proiezioni catastrofiche fatte da Rebecca.

Siamo a un terzo di stagione - gli episodi sono 12 - e la posta in gioco è altissima. Gli attacchi potrebbero scatenarsi da un momento all’altro, paralizzando il Paese. Amira e Khasan devono occuparsi di Drew, ricoverato in ospedale. Nicole viene arrestata e Isaac interviene per lei.

Ed è a questo punto della storia che inizia il lavoro all’oscuro dell’autorità.

Un grande classico di 24, e quindi di 24: Legacy, che ne mantiene inalterata la struttura narrativa. Rebecca - con l’aiuto di Andy - seguirà l'operazione di Carter e Ben, lontano dai radar del CTU. Intanto, John ha capito che è stato il padre a incastrare Niila e lo affronta.

La settimana scorsa ci chiedevamo se Henry Donovan avesse agito di sua iniziativa o fosse stato costretto a farlo. Ora sappiamo che Jadalla lo sta ricattando. O, almeno, questo è ciò che ha raccontato a John...

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.