FOX

Xbox One, i migliori videogiochi del 2016 per la console Microsoft

di -

Sparatutto, platform, picchiaduro, giochi di ruolo... La line-up del 2016 per Xbox One presenta titoli per tutti i palati. Ma quali sono i migliori da (ri)scoprire?

La protagonista di ReCore pronta all'azione

44 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Con un 2017 tanto luminoso per i videogiocatori di ogni piattaforma e bandiera, è quasi impossibile chiedere loro di compiere un salto indietro, seppur piccolo.

Eppure, con Resident Evil 7 e Mass Effect: Andromeda già disponibili sugli scaffali e Red Dead Redemption 2 in dirittura d'arrivo - solo per citarne alcuni -, sono tantissimi i titoli sicuramente lasciati indietro, nonostante il loro evidente valore. 

Per mancanza di tempo o denaro, i possessori di ogni console presente sul mercato custodiscono una lista di videogame da recuperare, magari nei periodi "di magra". Ecco perché noi di MondoFox abbiamo deciso di stilare una classifica dei migliori videogiochi del 2016 per PlayStation 4, così da guidare i meno esperti nella scelta di esperienze videoludiche che non dovrebbero mancare nella collezione di ogni appassionato, piccolo o grande che sia.

Lo stesso faremo, giustamente, per la piattaforma rivale, quella Xbox One costretta ad inseguire le straordinarie vendite del monolite giapponese. 

Ecco allora, in ordine assolutamente casuale, quelli che per noi rappresentano i migliori videogiochi per Xbox One dello scorso anno.

10 - Dishonored 2

Sequel dell'acclamato titolo realizzato dai talentuosi ragazzi di Arkane Studios, Dishonored 2 riprende e migliora quanto di buono visto nel predecessore.

Dalle fasi stealth a quelle squisitamente action, dai poteri soprannaturali dei protagonisti ad una narrazione fatta di intrighi e colpi di scena, tutto è confezionato con cura e raddoppiato, così come due sono ora gli antieroi da poter impersonare. 

Il secondo capitolo di Dishonored ci porta in un universo steampunk 15 anni dopo gli eventi del primo episodio. Emily Kaldwin, ora venticinquenne, è divenuta imperatrice di Dunwall, con suo padre Corvo Attano, protagonista del capitolo precedente, al suo fianco. Sta a noi scriverne la storia, decidendo nella sequenze iniziale quale controllare. 

9 - ReCore 

Dalla mente geniale di Keiji Inafune e i creatori di Metroid Prime, nasce ReCore, un'avventura su cui molti gamer riponevano altissime aspettative, in parte tradite. 

Il titolo del game designer giapponese non ha incontrato in pieno i favori della critica e del pubblico, ma riesce comunque a regalare emozioni piuttosto rare. A tratti incompreso e più complesso di quanto sembri ad una prima occhiata, ReCore ci mette nei panni di una degli ultimi umani sopravvissuti in un pianeta controllato da nemici robotici votati alla distruzione dell'uomo.

Guideremo una banda di simpatici robot in un'epica avventura attraverso un mondo misterioso e dinamico, che non potremo salvare solo con le nostre forze. Un gioco, ReCore, che mette sul piano diversi valori, tra cui amicizia e sacrificio. 

8 - Dark Souls III

Dark Souls III è un titolo che non ha certo bisogno di presentazioni. 

Nato da un'idea di Hidetaka Miyazaki, il franchise ruolistico targato From Software non è riuscito soltanto a creare una solida community di fan attorno al suo affascinante lore, ma anche a risollevare le sorti della compagnia giapponese e a dare vita a un vero e proprio genere videoludico. 

Il terzo capitolo, di cui attendiamo il secondo e ultimo DLC il 28 marzo, racchiude tutti gli elementi più apprezzati di Dark Souls, arricchiti da ambientazioni e panorami da mozzare il fiato. Tutte location in cui, sia chiaro, la morte - solo virtuale - è costantemente dietro l'angolo!

7 - Battlefield 1

L'infinita e ormai tradizionale sfida tra il brand Call of Duty e Battlefield non ha mancato l'appuntamento con il 2016.

Nonostante i dati di vendita siano tutti a favore del videogame di Activision - Call of Duty: Infinite Warfare -, è lo sparatutto in prima persona di DICE a spuntarla sul piano strettamente qualitativo.

Gli sviluppatori svedesi hanno deciso di tornare in qualche modo alle origini, calandoci tra gli orrori della Prima Guerra Mondiale. I campi di battaglia di Battlefield 1, seppur crudeli, seducono e convincono, regalandoci uno dei migliori FPS in circolazione, tanto in multiplayer quanto nella modalità per giocatore singolo.

6 - Killer Instinct Season 3

Killer Instinct non è solo uno dei giochi di lancio di Xbox One, ma anche - almeno per chi vi scrive - uno dei picchiaduro più validi presenti sugli scaffali fisici e digitali.

Anche dopo l'uscita del controverso Street Fighter V - solo su PS4 e PC -, il beat 'em up di casa Microsoft è riuscito a tenere botta, aggiornandosi con nuovi lottatori, arene e modalità.

La Season 3, al debutto nel 2016, è la completa maturazione dell'esclusiva Microsoft, e la piazza al vertice del genere di appartenenza.

Hyper Combo!

5 - Final Fantasy XV

Sono dovuti passare 10 lunghissimi anni prima di poter mettere le mani sulla versione definitiva di Final Fantasy XV, vittima di una gestazione decisamente travagliata.

Seppure non apprezzato da tutti, il gioco di ruolo di Square Enix è riuscito ad imporsi come il miglior capitolo moderno della longeva saga - Final Fantasy ha appena compiuto 30 anni.

L'avventura del principe Noctis e dei suoi amici più fidati proietta il franchise in meccaniche open world, pennellando sui nostri schermi un viaggio emozionate ed emozionale, che sarà presto ampliato dall'uscita del primo DLC, Episode Gladio.

4 - Gears of War 4

Mettiamolo subito nero su bianco, Gears of War 4 è molto probabilmente il capitolo peggiore della saga di TPS ideata da Epic Games. 

Con le redini del progetto passate nelle mani del team The Coalition, COG e Locuste sono tornate su Xbox One scegliendo la via più facile, riproponendo quindi gli elementi che negli anni ci hanno fatto innamorare delle avventure di Marcus Fenix. Questo quarto capitolo fallisce però sul piano della personalità e del trasporto emotivo, gettando comunque le basi per il futuro e per una possibile trilogia inedita.

Non fraintendeteci, rimane un titolo estremamente godibile - forse il più divertente del 2016 su Xbox One -, ma era lecito aspettarsi di più per il ritorno di uno dei franchise di punta del colosso di Redmond. 

3 - Forza Horizon 3

Lo diciamo senza troppi giri di parole, Forza Horizon 3 è il miglior racing game in circolazione

Il sontuoso titolo di Playground Games e Turn 10 Studios ci spalanca le porte di una meravigliosa Australia virtuale, in cui dobbiamo occuparci dell'Horizon Festival.

In Forza Horizon 3 possiamo personalizzare tutto ciò che vogliamo, ingaggiare e licenziare i nostri amici e scoprire le strade - sterrate e non - dell'Australia alla guida di oltre 350 delle più straordinarie auto al mondo.

L'ultima incursione di Horizon è, a conti fatti, una celebrazione senza precedenti di auto, musica e libertà della corsa su strada. 

2 - Overwatch

Blizzard Entertainment è da sempre sinonimo di qualità. Dopo aver ridefinito il genere degli strategici in tempo reale con StarCraft - di ritorno la prossima estate in versione rimasterizzata - e quello degli MMORPG con World of Warcraft, la compagnia americana ha deciso di lanciarsi anche sugli sparatutto competitivi online.

Il risultato è Overwatch, in cui adrenalina, colori e lavoro di squadra si fondono per regalare ai videogiocatori una delle esperienze ludiche più apprezzate e premiate del 2016.

Il titolo si è poi aggiornato di recente con l'arrivo di un nuovo eroe, il robot Orisaprogettato dall'undicenne Efi Oladele allo scopo di mantenere la pace a Numbani.

1 - INSIDE

I ragazzacci di Playdead ci avevano già stupito confezionando l'onirico LIMBO. 

Nel 2016 sono tornati con l'ancor più bello INSIDE, un platform puzzle ambientato in una città dal clima instabile in un futuro distopico in cui esistono tecnologie meccaniche e chimiche molto avanzate, ma in cui i mezzi di raccolta e trasmissione di informazioni sono i nastri magnetici e grossi computer.

Noi siamo chiamati a vestire i panni di un semplice ragazzino, ritrovatosi da solo in un bosco a scappare da qualcosa di misterioso. Da qui inizierà un'avventura elegante ed eccezionale, arricchita da un comparto tecnico in 2.5D e da una narrazione mai invadente, ma sicuramente godibile.

INSIDE è un titolo che dovreste recuperare a tutti i costi, disponibile anche su PC e su PlayStatation 4. 

E voi, quali giochi del 2016 avete amato più di tutti su Xbox One?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.