FOX  

The Walking Dead: in memoria di Sasha

di -

Sasha Williams: una donna coraggiosa, determinata, pronta a sacrificarsi per gli altri. Lo dimostrano la sua evoluzione e la sua uscita di scena in The Walking Dead.

3k condivisioni 1 commento 5 stelle

Share

Cronaca di una morte annunciata. Il sacrificio di Sasha in The Walking Dead è apparso chiaro fin dalla prima inquadratura del finale di stagione. Il settimo finale di stagione.

Anzi, è stato chiaro da prima: dal momento in cui Sasha chiude Rosita fuori dal quartier generale dei Salvatori, offrendole la possibilità di salvarsi. Senza - lo sa lei e lo sappiamo noi - poter fare altrettanto.

Sasha Willliams entra in scena nell'episodio Fatti per soffrire, il midseason finale della terza stagione di di The Walking Dead. 

Fa parte del gruppetto di sopravvissuti che Carl accoglie alla prigione. Con lei ci sono altri sopravvissuti e il fratello Tyreese.

Sasha e il Governatore 

Scacciata da Rick insieme ai suoi compagni d'avventura, Sasha viene invece accolta dal Governatore a Woodbury. Ed eccolo lì, il destino segnato: inconsapevole del legame che stringerà col gruppo di Rick, fornisce informazioni sulla prigione al Governatore. E muore per impedire che un altro nemico del gruppo, Negan la usi contro i suoi amici.

In The Walking Dead, spesso il destino dei personaggi è segnato fin dalla loro comparsa. Nel caso di Sasha è così. Ma fra inizio e fine c'è un'evoluzione importante. L'evoluzione di un personaggio che ha avuto un ruolo di rilievo.

Il Tyreese della TV è molto diverso da quello dei fumetti e la delusione dei lettori viene in qualche modo compensata proprio da Sasha, che fin dal principio mostra di avere più carattere e più risorse del fratello. Gli sopravvive - non a caso, di nuovo - si innamora (ben due volte) e si trasforma nel cecchino più temibile del gruppo.

Combattiva, determinata e coraggiosa, Sasha è la dimostrazione di quanto viene ripetuto spesso nella serie: ci sono persone fatte per il mondo post-apocalisse, per una vita all'insegna della lotta quotidiana, e persone che non hanno alcuna chance di sopravvivere. Sasha, senza dubbio, appartiene alla prima categoria.

Non sappiamo molto del suo passato, perché gli autori vogliono che impariamo a conoscerla e a rispettarla per la donna che diventa giorno dopo giorno, non per quella che era prima dell'apocalisse. In linea con quasi tutti gli altri personaggi della serie, insomma.

Nel corso delle cinque stagioni in cui compare, Sasha attraversa diverse fasi difficili. Dopo la morte di Tyreese e dopo aver perso Bob, con cui aveva stretto un legame sentimentale molto forte, pensa di non avere più motivi per continuare: sembra che tutte le persone che ama siano destinate a lasciarla. Ciononostante, Sasha non si arrende. Pensa di farlo, certo, ma non si arrende. Mai. Nemmeno quando ingoia il veleno che le ha dato Eugene.

Sasha crede nel sacrificio, nell'altruismo, nel concetto stesso di comunità. Fin dal principio è un membro attivo del gruppo: non se ne sta mai con le mani in mano. Si offre volontaria per missioni pericolose, accetta ruoli di responsabilità, lotta fino all'ultimo (anche quand\o si ammala, contagiata dal virus che colpisce la prigione) per preservare quella vita che nel mondo 2.0 è così preziosa.

Impara a combattere, migliora le proprie abilità, evita di parlare troppo. In alcuni momenti, i momenti di crisi, preferisce stare sulle sue, ma non si sottrae mai al dovere. Quando la sua nuova famiglia ha bisogno di lei, Sasha Williams c'è. Per questo la scelta di morire, piuttosto che permettere a Negan di trasformarla in un'arma, le rende onore.

Salva la vita di Rosita, e poi offre a tutti gli altri un'opportunità. Forse pensava di poter uccidere Negan, una volta trasformata. Chissà. In ogni caso, fornisce quell'attimo di sorpresa sufficiente perché Carl reagisca, dando il via a una battaglia destinata a terminare con la fuga di Negan. Un nemico duro, implacabile, spesso crudele eppure affascinato da lei.

Negan è molto abile nell'inquadrare le persone. Per questo aveva scelto di portarsi via Daryl. Per questo, dopo aver preso Eugene, capisce che può servirsene, anziché eliminarlo. E per questo, offre a Sasha l'opportunità di unirsi a lui, dopo averla salvata da uno stupro.

Negan vede in Sasha le stesse qualità che abbiamo visto noi, e che Rick e gli altri hanno imparato ad amare: determinazione, pragmatismo, coraggio, intraprendenza, spirito d'iniziativa. E, naturalmente, quell'abnegazione che le permetterà di trasformarsi da arma nelle mani di Negan ad arma contro Negan.

Per uscire di scena nell'unico modo che ha sempre ritenuto sensato: dando la vita per gli altri.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.